Catania

Catania, movida selvaggia e illegalità: scattano denunce e multe

Foto d'archivio
A Catania controlli intensificati sulla sicurezza urbana per contrastare illegalità e "malamovida". I risultati.

I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante, negli ultimi giorni, hanno intensificato i controlli finalizzati alla garanzia della sicurezza urbana e al contrasto della “malamovida” nel Centro storico catanese. Questi si sono concentrati, in particolare, nelle piazze Rosolino Pilo, Stesicoro e Borsellino Alcalà, e via Gemellaro, luoghi frequentati dai giovanissimi.

In via Gemellaro i controlli sono stati mirati ai locali presenti, con l’obiettivo di verificare il rispetto delle norme dei limiti delle emissioni sonore e della vendita di alcolici ai minorenni.

Circolazione stradale

I controlli su strada hanno condotto alla verifica di 34 veicoli. Sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di 9.000 euro e per guida senza patente, conduzione del motociclo senza casco, mancata revisione e mancata copertura assicurativa. Scattati anche il fermo amministrativo per due veicoli e il sequestro amministrativo per altri due.

Tasso alcolemico

Nelle zone sottoposte a verifica oltre 40 persone identificate sono state sottoposte al controllo del tasso alcolemico mediante test dell’etilometro.
Tra questi una giovane 20enne è stata denunciata perché sorpresa alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l ed inferiore a 1,5 g/l: ritirata e sospesa, di conseguenza, la patente.
Anche un altro giovanissimo con tasso alcolemico tra 0,5 g/l e 0,8 g/l è stato sanzionato amministrativamente.

Verifiche anche nel Catanese

Inoltre a Maniace un 30enne è stato segnalato alla Prefettura perché trovato in possesso di stupefacenti per uso personale.

 

Università di Catania