Ricerca e Scienza

Dalla Luna piena alle stelle cadenti: i più spettacolari eventi astronomici di aprile

Gli eventi astronomici di aprile 2021: uno spettacolo di stelle, costellazioni e luna piena è atteso in diversi momenti del giorno e della notte.

Il mese di aprile sarà un mese particolarmente speciale dal punto di vista astronomico. Sono parecchi e distinti gli eventi delle stelle e gli spettacoli che l’occhio umano potrà ammirare nel cielo. Andiamo a vedere quali sono.

Sciame delle Liridi

Vi sarà, innanzi tutto, il cosiddetto Sciame delle Liridi. In effetti, riprenderà dal 16 al 26 aprile, il periodo delle stelle cadenti. Le Liridi, infatti, non sono altro che residui di stelle comete. La loro scarsa luminosità permetterà una migliore visione dalle zone di campagna che dalla città.

Luna piena

La Luna piena è attesa per il 27 aprile e sarà chiamata “Luna Rosa”. La fase di luna piena avverrà proprio in prossimità del perigeo lunare e per questo sarà una “Superluna“.

I pianeti visibili

Il pianeta protagonista del mese di Aprile è Marte, detto “Pianeta Rosso” e sarà visibile nelle prime ore della sera. Anche Giove e Saturno saranno visibili nelle ore che precedono l’alba. Mercurio e Urano saranno lievemente visibili dopo il tramonto verso la fine del mese di Aprile. Per quanto riguarda gli altri pianeti, essi non saranno visibili in questo mese.

Le Costellazioni

E ancora, molteplici saranno le costellazioni visibili a seconda degli orari. Nelle ore che precedono la sera si potranno ammirare Leone, la Vergine, il Boote e le piccole Chioma di Berenice e Corona Boreale. Verso sud-est e sud, invece, Idra.

A nord Orsa Maggiore e Lince saranno molto alte. All’opposto troveremo Cassiopea e Cefeo.

Nelle tarde ore della sera, verso sud ci saranno Leone e Vergine mentre ad ovest saranno ancora visibili Auriga e Gemelli. Con l’avanzare delle ore notturne, invece, la Via Lattea si alzerà sopra l’orizzonte, portando con sé le costellazioni del Cigno e dell’Aquila. Si potranno vedere anche l’Ofiuco e la stella Antares.

Università di Catania