Università in pillole

Specializzazione Medicina 2020: c’è la graduatoria

specializzazioni medicina 2020
Svolta in merito alle specializzazioni in Medicina. Dopo mesi di attesa, arriva la sentenza del Consiglio di Stato.
Il Consiglio di Stato è giunto ad un’importante decisione, dopo mesi di intoppi e rimandi: la graduatoria degli specializzandi di Medicina è legittima e valida.
Ha, dunque, avuto ragione il ministero dell’Università a cancellare dalla valutazione degli elaborati la domanda che era stata presentata in modo scorretto nella prova.
Cosa comporta tale svolta?  Dal 22 dicembre sarà finalmente possibile per i medici che hanno affrontato il test lo scorso settembre, consultare la graduatoria. Poi sarà la volta della scelta della specialità e della sede.
Si precisa comunque che per lo scorrimento della graduatoria gli interessati potrebbero attendere, comunque, ancora qualche giorno.
 I corsi di specializzazione dovrebbero cominciare a fine dicembre. Tuttavia, il ministro dell’Università Gaetano Manfredi si è detto disponibile a far slittare di quindici giorni la data di inizio. Perché? Lo scopo sarebbe agevolare gli studenti che, dopo questa notizia, dovranno spostarsi e organizzarsi nella sede scelta. Una volta iniziati i corsi,  gli oltre 14 mila specializzandi potranno essere chiamati ad andare in corsia negli ospedali.
Gaetano Manfredi ha commentato così la notizia.
“Oggi è arrivata la tanto attesa sentenza del Consiglio di Stato sul concorso per le scuole di specializzazione medica: procederemo tempestivamente al prosieguo delle attività previste – ha annunciato il ministro-  comprese la pubblicazione delle assegnazioni dei candidati alle scuole e le conseguenti immatricolazioni dei candidati.
Siamo soddisfatti dell’esito favorevole al Ministero in merito ai ricorsi presentati, da alcuni candidati, sul quesito n. 87 della prova e che la sentenza abbia sottolineato l’altissimo livello della commissione tecnica del concorso.
Come ci eravamo impegnati, già oggi sarà comunicato il cronoprogramma aggiornato delle attività – ha concluso Manfredi –con pubblicazione entro domani delle assegnazioni e conseguente avvio della fase di immatricolazione dei candidati.
Leggi anche:

Rimani aggiornato