Scuola

Scuole aperte anche di domenica: la proposta della ministra dei Trasporti

A scuola anche il sabato e la domenica: è questa la proposta avanzata dalla Ministra De Micheli per evitare il sovraffollamento dei mezzi nelle ore di punta e scongiurare l'ulteriore diffusione del contagio.

Scuole aperte anche il sabato e la domenica per evitare assembramenti sui trasporti pubblici. È questa la proposta della Ministra delle delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli. L’obiettivo è quello di ridurre l’affollamento sugli autobus e sugli altri mezzi pubblici nelle ore di punta, scongiurando l’ulteriore diffusione del contagio.

Sono decisioni che vanno condivise con tutto il governo” ma siamo in emergenza e bisogna far cadere ogni tabù.” La Ministra, però, non si mostra favorevole alla riapertura delle scuole già a dicembre. “Le scuole vanno riaperte quando ci sono le condizioni per riaprirle. Vediamo a che punto stanno, il 9 dicembre, i contagi“, ha, infatti, dichiarato in un’intervista a Repubblica.

Il problema dei trasporti

Sulla questione del sovraffollamento di treni, bus e metro prima dell’introduzione delle misure anti-Covid Paola De Micheli afferma che “nessuno mi ha portato uno studio che dimostri che i trasporti sono la principale ragione della crescita della curva. Ho sentito troppi scienziati parlare a braccio, in questo periodo.

La Ministra dei Trasporti, inoltre, conferma di aver stanziato le risorse assegnate dal Governo per il rafforzamento del trasporto  pubblico in tutto il Paese: “le Regioni hanno messo a disposizione quasi diecimila bus aggiuntivi in tutto il Paese con le risorse assegnate dal Governo. Sono pronti a scendere in strada, alcune città hanno già codificato le corse in più da fare.Parliamo di pullman privati, a noleggio. Da sette e nove metri. Dodici per l’extraurbano.”

Ciò, secondo la Ministra, non basta comunque per garantire il distanziamento nei mezzi pubblici. Per questo sostiene che, almeno fino alla prossima estate, la capienza sui mezzi dovrà restare al 50%.

.

Rimani aggiornato