Università di Catania

UNICT – Priolo sul Graduation day: “Si farà, ma sul quando vedremo”

Nell'intervista rilasciata a LiveUnict, il rettore Priolo ha risposto ad alcuni dubbi degli studenti. Anche riguardo al "Graduation day".

Il rettore Francesco Priolo ha spiegato le novità e tutte le misure che si applicheranno con questa Fase 2 anche al mondo universitario. L’Ateneo etneo è pronto a ripartire da lunedì 11 maggio con alcune attività di presenza, tranne che con la didattica che rimarrà online.

Tanti i dubbi degli studenti, tra i quali anche quelli sul “Graduation day”. Visto che le lauree si sono svolte e si svolgeranno via la piattaforma Microsoft Teams, il rettore Priolo aveva accennato ad un Graduation day per i laureati che non hanno potuto avere l’occasione di essere proclamati nelle sedi dell’Unict.

Il rettore Priolo è sicuro nel rispondere se questo Graduation day si farà: “Questa è stata la mia idea dal primo momento, e cioè fare un Graduation day o tanti Graduation day, in cui verranno consegnate le pergamene e in cui vorrei essere presente personalmente. La verità è che un Graduation day che si rispetti è un momento di festa, in cui c’è un assembramento, quindi la risposta è“.

Il problema è relativo a quando sarà possibile fare un Graduation day. “Dipenderà da quando sarà possibile. Volete che io sia realista, io non penso che ad ottobre potremo fare una grande festa, con tutti insieme, tutti vicini. Non dico che non si potranno fare cose in presenza, ma non quel graduation day con tanta gente che, giustamente, i nostri studenti e le nostre studentesse si meritano. La mia promessa è organizzarlo, ma sul quando vedremo“, afferma il rettore dell’Ateneo catanese ai microfoni di LiveUnict.


 Leggi anche: Rettore Priolo a LiveUnict: “Vi spiego la Fase 2 tra lezioni, lauree, tirocini e Graduation Day”

Rimani aggiornato