Test Ammissione

UNICT – Test d’ammissione: cosa portare e come affrontare le prove

Settembre, ormai alle porte, porta con sé rilevanti sfide: tra queste, anche i test d’ammissione per i corsi di studio a numero programmato. Di seguito tutti gli accorgimenti sulle prove, utili a chiunque desiderasse divenire uno studente dell'Università degli Studi di Catania.

Durante la propria carriera universitaria risulterà fondamentale adottare un comportamento adeguato, svolgere procedure e non dimenticare alcuni particolari. A questo, in realtà, veniamo abituati già precedentemente ovvero in vista  dei test d’ammissione, occasione per cui sarebbe bene far alcune cose, evitarne altre.

E se è vero che lo studio potrebbe essere considerato imprescindibile per la buona riuscita della prova, non bisognerebbe comunque escludere  componenti altrettanto importanti come puntualità e precisione.

Servirà,  infatti, recars ipresso la sede indicata nel giorno riservato allo svolgimento del test scelto. Si consiglia  di rispettare gli orari indicati  per non rischiare di non riuscire a svolgere il test o di avere a disposizione meno minuti.

Documenti necessari e oggetti vietati

Sarà necessario, inoltre, portare con sé un documento d’identità in corso di validità, necessario per l’effettuazione delle operazioni di riconoscimento. Il documento (passaporto con specifico visto d’ingresso ‘per motivi di studio’ nel caso di candidati non comunitari residenti all’estero) dovrà essere mostrato sia prima che dopo lo svolgimento del test e andrà consegnato ai funzionari per registrare il candidato che dovrà  firmare un apposito elenco in entrambi i momenti.

Altri documenti richiesti potrebbero essere la ricevuta del pagamento del test 2019 e la copia del modulo d’iscrizione.

Cosa, invece, non è in alcun modo ammesso all’interno dell’aula/settore in cui si svolgerà il test? Non è concesso entrare penne, borse, zaini, libri, appunti, fogli di carta, telefoni cellulari, palmari, calcolatrici e qualsiasi altro tipo di strumento elettronico. Chi dovesse arrivare in possesso di questi oggetti sarà costretto a riporli in spazi appositamente adibiti ma non custoditi, per tutta la durata del test.  Si sottolinea che la prova verrebbe annullata a chiunque possedesse ancora qualcosa dopo l’inizio del test, indipendentemente dall’effettivo utilizzo dello strumento.

Modalità di svolgimento delle prove di ammissione 

Una volta concluse le operazioni di riconoscimento, il candidato dovrà dirigersi verso l’aula o il settore indicati (presumibilmente assegnati su base anagrafica, eccezione fatta per i gemelli) per poi ricevere tutti gli atti inerenti alla prova, la cui integrità sarà accertata dalla Commissione.

I candidati dovranno, a quel punto, seguire le istruzioni  fornite attraverso la distribuzione di un apposito foglio-istruzioni nonché tutte le indicazioni  illustrate in aula dalla Commissione. Preannunciamo, per esempio, che l’apposizione di un qualunque segno grafico su busta o elaborato da parte dello studente o del commissario comporterà l’annullamento della prova e la conseguente esclusione del candidato dal test d’ammissione.

Sarà consentito lasciare i locali in cui si svolge la prova solo 30 minuti prima della conclusione della prova: chiunque completasse la prova prima di questo termine potrà consegnare tutto il materiale alla commissione e sarà accompagnato  in appositi spazi comuni, in attesa che si raggiunga il termine consentito per poter lasciare i locali.

La prova di ammissione ai corsi a numero programmato a livello nazionale delle Professioni sanitarie, tuttavia, potrebbe presentare procedure e regole diverse: per tale motivo servirà far riferimento a quanto previsto dal Decreto Ministeriale sul sito dell’Ateneo.

Una volta svolto il test d’ammissione, i candidati dovranno superare un ultimo step: il controllo degli esiti. Per fare in modo di non perdere il posto, vi consigliamo di controllare frequentemente la graduatoria… rimanendo sempre positivi e fiduciosi. In bocca al lupo!

Da TWITTER

#Arte: opera di Jean #Calogero donata alla città di #Catania https://catania.liveuniversity.it/2019/11/18/catania-jean-calogero-arte/

معلومات جديدة عن علاقة الحكومة الايطالية بمهربي البشر في #ليبيا
Reporter siciliano sotto tutela: "Chi è Bija, il trafficante di migranti ospitato in Sicilia" https://catania.liveuniversity.it/2019/11/18/bija-traffico-migranti-nello-scavo/ via @liveunict

#Turista messicano fa il giro del mondo in moto: gliela rubano a #Catania https://catania.liveuniversity.it/2019/11/18/catania-turista-spagnolo-furto-moto/

Load More...