Università

UNICT – Incontro su “Sociologia: leggere (le) mutazioni”

Appuntamento presso Palazzo Pedagaggi per il progetto "Sociologia: leggere (le) mutazioni" che si prefigge come scopo primario quello di rilanciare una buona sociologia, interessata a far emergere i fenomeni sociali e a valorizzarli tramite discussioni attive e critiche.

Martedì 16 gennaio, a partire dalle ore 10:30, presso l’aula magna di Palazzo Pedagaggi, si terrà un colloquio dal nome “Statistiche di genere: la raccolta dei dati e la metodologia gender-oriented”. L’appuntamento previsto è contenuto nella serie di incontri che rientrano nel progetto “Sociologia: leggere (le) mutazioni”. Questi convegni sono stati appoggiati dal Dsps, dai corsi di laurea triennale e magistrale in Sociologia e dal Laboratorio di Progettazione, Sperimentazione ed Analisi di Politiche Pubbliche e Servizi alle Persone (Laposs).

L’incontro sarà presentato dalle docenti Delia La Rocca e Rosanna Sampugnaro, parteciperà anche la dirigete Istat, Linda Laura Sabba.

I sociologi del dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’università di Catania ripresentano, per il secondo anno consecutivo, alcuni meeting per stimolare e informare gli studenti in merito alle competenze e alle professionalità che devono perfezionare per cercare di trovare delle risoluzioni ai problemi di tipo sociale, lavorando sul piano sociale e sui progetti da rivisitare.

L’obiettivo previsto è quello di migliorare la coscienza degli studenti universitari sulla validità della sociologia che molte volte viene sacrificata in nome di una “sociologia delle contingenze”, che si porta dietro fatti sociali che restano privi di una visione totale.

La “buona sociologia” deve concentrarsi su un’atteggiamento di penetrazione e di intelligenza in merito ai cambiamenti che occorrono e che si stabiliscono nella società, nelle istituzioni, nella politica, nei corpi intermedi e nelle reti, dandone così una conoscenza esaustiva.