Lavoro, stage ed opportunità

Banca d’Italia: pubblicato bando di concorso per 76 posti

Banca d’Italia pubblica bando di concorso per l’assunzione di esperti in vari ambiti: le modalità, i requisiti e le scadenze.

Si cercano 76 esperti da inserire in ambito economico-aziendale, economico-finanziario, giuridico, statistico, economico-politico: la Banca d’Italia è alla ricerca di figure da inserire in questi settori e ha pubblicato un bando di concorso per la selezione. In particolare, i posti disponibili sono:

  • 18 posti per Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali, da destinare alle attività di vigilanza sul sistema bancario e finanziario, a livello centrale e territoriale, e di risoluzione e gestione delle crisi, nonché alle attività di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo dell’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia;
  • 10 posti per Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie, da destinare alle attività connesse con i mercati, i sistemi di pagamento e l’attuazione della politica monetaria;
  • 17 posti per Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • 15 posti per Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario, con sede a Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Bari e Palermo, e della struttura centrale di coordinamento;
  • 10 posti per Esperti con orientamento nelle discipline statistiche;
  • 6 posti per Esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche, da destinare alle unità di Analisi e ricerca economica territoriale della rete delle Filiali.

Per candidarsi al concorso sono necessari alcuni requisiti generici:

  • età non inferiore a 18 anni;
  • cittadinanza italiana o di un altro Stato dell’UE o di altra cittadinanza secondo quanto previsto dalla Legge;
  • idoneità fisica alle mansioni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver avuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana.

E uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea magistrale o specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: Scienze economico-aziendali, Scienze dell’economia, Finanza, Statistica economica finanziaria ed attuariale, Scienze statistiche, Scienze statistiche attuariali e finanziarie, Ingegneria gestionale; Matematica, Fisica, Giurisprudenza, Relazioni internazionali, Scienze della politica;
  • Diploma di Laurea del vecchio ordinamento, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: Economia e commercio, Economia politica, Statistica, Matematica, Fisica, Giurisprudenza, Scienze politiche, Scienze dell’amministrazione, Scienze internazionali e diplomatiche, Scienze strategiche.

Al termine della presentazione delle candidature, i partecipanti dovranno affrontare le seguenti prove d’esame:

  • Prova preselettiva: qualora il numero delle domande dovesse risultare superiore a 2.500, avrà luogo un test per l’accertamento delle materie indicate per la prova scritta e della lingua inglese.
  • Prova scritta: svolgimento di quattro quesiti a risposta sintetica sulle materie elencate sul bando e un test in lingua inglese, consistente in un breve elaborato su argomenti di attualità sociale ed economica.
  • Prova orale: colloquio sulle materie indicate nei programmi d’esame e conversazione in lingua inglese.

Per partecipare al concorso i candidati dovranno presentare domanda esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile sul sito internet dell’Istituzione, entro le ore 16:00 del 5 febbraio 2018. La candidatura potrà avvenire solo per una delle posizioni sopra elencate.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il bando o il sito internet dell’Istituzione.