Università

UNICT- Convegno a Scienze Politiche: “Intellettuali e Mediterraneo tra colonialismo e guerre mondiali”

Un convegno su guerra, cinema, cultura e società presso il dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Catania 

Giovedì 23 novembre alle 9,30, si terrà il convegno “Intellettuali e Mediterraneo tra colonialismo e guerre mondiali – Dall’uso pubblico della Storia alla Public History”, promosso dal corso di laurea in Storia e Cultura dei Paesi del Mediterraneo del Dsps, in collaborazione con l’Istituto siciliano per la Storia dell’Italia contemporanea (Issico), la Soprintendenza per i Beni culturali e ambientali di Catania,  il Liceo artistico statale “Emilio Greco”, il Comune di Trecastagni e il Santuario dei Tre santi martiri di Trecastagni, nell’ambito delle attività dell’omonimo Progetto Fir 2014 per il Centenario della Prima guerra mondiale. Il convegno avrà luogo presso l’aula magna del dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania (via Vittorio Emanuele 49). 

L’incontro si aprirà con i saluti del direttore del Dsps Giuseppe Vecchio e con la presentazione del progetto “Miracoli al fronte. Gli ex voto sulla Grande guerra del Santuario dei Tre santi martiri di Trecastagni” da parte del prof. Rosario Mangiameli, ordinario di Storia contemporanea nel dipartimento. Interverranno successivamente la Soprintendente per i Beni culturali e ambientali di Catania Maria Grazia Patanè, il sindaco di Trecastagni Giovanni Barbagallo, gli ing. Giuseppe Di Paola e Mimmo Smeraldi del Santuario dei Tre santi martiri di Trecastagni, la prof.ssa Mariaeleonora Bonincontro del Liceo “Emilio Greco”, la dott.ssa Maria Teresa Di Blasi e il dott. Benedetto Caruso della Soprintendenza per i Beni culturali e ambientali di Catania.

Nel pomeriggio alle 15,30, si aprirà la seconda sessione del convegno, presieduta dalla prof.ssa Pinella Di Gregorio, ordinario di Storia contemporanea nel Dsps. Tra gli intervenuti ci saranno i docenti dell’Università di Catania Giuseppe Barone e Rosario Mangiameli con una relazione dal titolo “La storia del Mezzogiorno tra ricerca e uso pubblico”, Giancarlo Poidomani che parlerà di “L’Accademia militante. L’Università di Catania tra colonialismo, grande guerra e fascismo”, Souadou Lagdaf (“Esploratori, antropologi e archeologi nella percezione della società cirenaica”), Margherita Bonomo (“Presentat’arm! Cinema e guerra a Catania”) e Concetta Sirena (“Il ritorno degli Dei: la rinascita del turismo teatrale a Siracusa”) e i docenti Paolo Bertella Farnetti (Università di Modena Reggio Emilia) e Alberto Ventura (Università della Calabria) che parleranno di “Returning and sharing memories. Recupero, restituzione e condivisione delle fonti di storia coloniale”.