Più rapporti sessuali per chi fuma marijuana: lo dice uno studio di Stanford

I fumatori di marijuana hanno il 20% in più di rapporti sessuali in più rispetto a chi non consuma droghe leggere.

Questo il risultato dell’originale ricerca dell’Università americana di Stanford, i cui autori tuttavia evidenziano la mancanza di causalità tra i due fattori.

Il quotidiano britannico The Indipendent illustra i risultati della ricerca, rilevando come ai partecipanti sia stato chiesto quante volte avessero fatto sesso con un partner diverso dal solito e quante avessero fumato marijuana negli ultimi dodici mesi.

I ricercatori americani hanno ricavato, da un campione di 50 mila americani di età compresa tra i 25 e i 45 anni, che le donne fumatrici avevano avuto in media 7,1 rapporti sessuali nelle quattro settimane precedenti, contro una media di 6,0 volte per le donne che non consumano marijuana. Leggermente più basso il dato relativo agli uomini, dove al 6,9 dei fumatori fa riscontro il 5,6 dei non.

I dati rilevati tra il 2002 e il 2015 e lo studio da essi scaturito non stabiliscono nessun nesso causale, informa il direttore della ricerca Michael Eisenberg, professore associato di urologia a Stanford, il quale allo stesso tempo, stimando che una coppia faccia sesso in media una volta a settimana, sostiene che fumare marijuana potrebbe portare a circa venti rapporti sessuali in più all’anno. In attesa di una dimostrazione più rigorosa, resta il curioso risultato conseguito durante la ricerca.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Università, studenti “adottati” a distanza con finanziamenti privati

L’ateneo pugliese decide di utilizzare finanziamenti esterni per sovvenzionare borse di studio, assegni di ricerca e attività didattiche.   A...

Chiudi