LAVORO – Concorso Ministero Giustizia: 300 posti di notaio

Pubblicato il bando di concorso da parte del Ministero della Giustizia, per 300 posti di notaio. Possono partecipare al concorso i cittadini italiani in possesso della Laurea in Giurisprudenza. 

Dopo la presentazione della domanda di ammissione al bando di concorso,  indetto con D.D. 2 ottobre 2017, se ritenuti idonei, i candidati dovranno cimentarsi in due prove d’esame, una scritta e una orale: 

Esame scritto – costituito da tre distinte prove teorico-pratiche, riguardanti un atto di ultima volontà e due atti tra vivi, di cui uno di diritto commerciale. In ciascun tema sono richiesti la compilazione dell’atto e lo svolgimento dei principi attinenti agli istituti giuridici relativi all’atto stesso.

Esame orale – consta di tre distinte prove sui seguenti gruppi di materie:
diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione, con particolare riguardo agli istituti giuridici in rapporto ai quali si esplica l’ufficio di notaio;
disposizioni sull’ordinamento del notariato e degli archivi notarili;
disposizioni concernenti i tributi sugli affari.

Per poter inoltrare la propria candidatura, è necessario presentare la domanda di ammissione telematicamente attraverso il form presente sul sito internet giustizia.it, entro e non oltre il 9 novembre 2017.

Per avere maggiori informazioni sui requisiti di ammissione e sulle prove, è possibile consultare il bando integrale. 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Gli “adulescents” nel 2017: non più giovani, non ancora vecchi ed affetti da passioni tiepide

“Adulescents”: per gli amanti della lingua francese questo termine potrebbe richiamare qualcosa di noto. Si tratta di coloro che si...

Chiudi