Studiare all’estero senza ansie con l’assicurazione studenti Erasmus

Studiare all’estero per completare il percorso formativo universitario, prendere parte ad uno stage internazionale o passare il periodo del dottorato fuori i confini nazionali rappresenta un’esperienza, ma al contempo un’incredibile opportunità, che sempre più ragazzi affrontano con la speranza di accrescere il proprio bagaglio culturale.

Passare un periodo della propria vita da studente in un paese straniero è una cosa che necessita di essere pianificata con oculatezza: uno degli aspetti più importanti di questa fondamentale fase organizzativa è, senza dubbio, quello di prevedere la sottoscrizione di un’assicurazione di viaggio per studenti.

Lungi dall’essere pessimisti o vedere continui pericoli per questo tipo di esperienze, è comunque sempre opportuno rendersi conto che anche il più insignificante degli inconvenienti, che si verifichi a centinaia o addirittura migliaia di chilometri dal proprio paese, potrebbe rivelarsi un serio grattacapo che potrebbe far nascere il rischio di rovinare un periodo di permanenza all’estero che dovrebbe essere serenamente dedicato agli studi e alla formazione accademica.

È quindi buona norma rivolgersi ad una compagnia assicurativa in grado di fornire una valida assicurazione di viaggio per studenti in Erasmus che preveda assistenza sanitaria, spese mediche, farmaceutiche ed ospedaliere, responsabilità civile verso terze persone e per il danneggiamento di cose, fino ad arrivare alla copertura assicurativa anche dei bagagli (che non solo potrebbero andare smarriti durante gli spostamenti, ma anche rubati o danneggiati).

Questo tipo di assicurazioni presentano la possibilità di essere personalizzate così da “aderire” nel migliore dei modi alle diverse esigenze di cui ognuno potrebbe necessitare.

Si va dall’assicurare le spese mediche più immediate come visite mediche e prescrizione di farmaci, arrivando a coprire i costi di degenze e ricoveri, financo quelli relativi ai viaggi di spostamento di familiari in caso di sfortunate lungodegenze presso strutture ospedaliere straniere.

La copertura assicurativa di una polizza per studenti Erasmus, una volta formulata scegliendo aree e limiti d’intervento, riesce a tenere al sicuro gli studenti anche per danni che gli stessi potrebbero involontariamente provocare a terzi, sia durante il viaggio che durante il periodo di residenza estera, e che includono lesioni personali o danneggiamento di cose che possono avvenire durante la vita quotidiana.

Avere la possibilità di godere appieno di un’esperienza importante e fondamentale per la propria crescita come cittadini del mondo, in assoluta serenità e senza ansie, è qualcosa di veramente fondamentale, soprattutto per gli studenti che, impegnati con i propri studi, necessitano di tranquillità per raggiungere i propri obiettivi con il più alto profitto possibile.

A volte anche il semplice smarrimento di una valigia all’aeroporto, di uno zaino in un tram o il furto di un computer o del cellulare, potrebbero innescare una serie di eventi sfortunati e problematici, figurarsi se dovesse capitare ben altro.

Per questo premunirsi e sottoscrivere questo tipo di polizze assicurative, che dopotutto non sono affatto dispendiose, fornisce tutta la sicurezza necessaria per dormire sonni tranquilli.

Studiare è un diritto e farlo con assoluta tranquillità e serenità lo è ancora di più.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNICT- Conclusa la finale di Start Cup Catania: vince la piattaforma di mobilità urbana MVMant

Si è conclusa la finale dell'edizione 2017 della business plan competition con il primo posto assegnato al progetto MVMant. Ad...

Chiudi