UNICT – 24 CFU insegnamento: le precisazioni del prof Manganaro sui corsi

Uno dei temi più sentiti in questo momento dalle Università di tutta Italia in seguito alla riforma della buona scuola: la questione dei famosi 24 CFU necessari per accedere al prossimo concorso docenti del 2018. Il superamento del concorso consentirà agli studenti di partecipare al FIT, il tirocinio triennale retribuito con il quale si potrà ottenere la cattedra e insegnare.

L’Università degli Studi di Catania si sta attivando per proporre un percorso formativo capace di soddisfare il conseguimento dei CFU mancanti. 

Sulle ultime decisioni del Senato Accademico, il prof. Andrea Manganaro che rappresenta il Dipartimento di Scienze Umanistiche all’Università di Catania, ha cercato di chiarire i dubbi ai microfoni di Radio Zammù. 

Vi è la possibilità da parte dell’Università di Catania di riconoscere oppure erogare i 24 CFU necessari per accedere a questi concorsi. Sarà costituita una commissione composta da 12 docenti dell’Università di Catania e saranno loro a dover validare eventuali titoli ai laureati. Un altro percorso sarà quello degli studenti in corso per i quali verranno predisposti dei pacchetti a cui si potrà accedere gratuitamente. Il tutto avverrà in tempi molto celeri.”

Ascolta l’intervista completa. 

 

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNICT – Medicina, nuovo polo didattico intitolato al prof. Basile

Completati i lavori del nuovo polo didattico della Facoltà di Medicina e fissata la data di inaugurazione. I lavori, che...

Chiudi