Denunciata nel catanese maestra per maltrattamenti sugli alunni

Una triste vicenda che ha visto come scenario una scuola di Biancavilla, nel catanese: un’insegnante di 61 anni è stata sorpresa da alcune telecamere mentre maltratta degli alunni con insulti, offese, schiaffi e pugni. Dalla Procura della Repubblica di Catania che ha condotto le indagini, delegate ai Carabinieri della Stazione di Biancavilla è stata disposta la misura cautelare restrittiva. 

Secondo la ricostruzione degli investigatori, l’insegnante maltrattava gli alunni, costringendoli a subire continue mortificazioni. Si rivolgeva a singoli studenti offendendoli, e dopo averli minacciati di prenderli a schiaffi o di dare loro pugni in testa per farli ragionare, li colpiva in faccia, alla nuca e alle mani, tirando loro le orecchie e tirandoli per le braccia. 

Le indagini sono state attivate in seguito ad alcune dichiarazioni dei genitori ed è proseguita poi con intercettazioni e videoriprese delle lezioni. 

Viste la gravità del reato (considerate la metodicità delle condotte e dal loro carattere violento e offensivo), della violazione di doveri pubblicistici ed educativi e della mancanza di segni di ravvedimento critico, l’insegnante è stata indagata per il reato di maltrattamenti ed è stata interdetta per un anni dall’insegnamento.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
INSTAGRAM – Funzione “sondaggi” in arrivo: il modo più democratico di comunicare

La funzione Sondaggi riguarda le Stories sia su iOS sia su dispositivi Android che permetterà agli utenti di fare delle domande...

Chiudi