SCUOLA – Concorso docenti 2018: Catania dà il via ai corsi, ecco le scadenze

L’università degli studi di Catania ha avviato un’indagine cognitiva per l’avvio dei corsi che permetteranno l’acquisizione dei 24 CFU in materie antropo-psicopedagogiche, requisito necessario per l’accesso al concorso dei docenti non abilitati nel 2018.

Secondo il decreto ministeriale emanato il 10 agosto, si potranno richiedere presso le università telematiche soltanto 12 CFU in queste matere; le università statali invece disporranno arbitrariamente corsi per un costo massimo di 500 euro. UNICT, al fine di organizzare meglio i corsi, dividerà le utenze in due gruppi: coloro che hanno già conseguito una laurea triennale e magistrale, e coloro che sono ancora iscritti ad un corso di laurea ai sensi dell’art. 4 comma 2 del DM 616/2017. Nei percorsi formativi potranno essere riconosciuti come validi anche crediti maturati nel corso degli studi universitari o accademici, in forma curriculare o aggiuntiva, compresi i master universitarii dottorati di ricerca e le scuole di specializzazione. Tutti gli interessati devono compilare il form e scegliere uno dei 4 possibili percorsi formativi entro il 26 settembre, indicando anche il loro status, già esposto sopra: intero percorso da 24 CFU; percorso ridotto da 18 CFU; percorso ridotto da 12 CFU; percorso ridotto da 6 CFU. Non è previsto un corso inferiore ai 6 CFU.

Come indicato da UNICT, è evidente che anche coloro che sono iscritti ad un corso di laurea dovranno frequentare questi corsi, evitando d’ora in avanti di acquisirli in forma curriculare o extracurriculare. Il form al momento ha esplicite finalità di indagine, ma va compilato obbligatoriamente entro la data del 26 settembre per notificare all’università il proprio interesse.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CATANIA – Le dichiarazioni di Bianco su sicurezza pedonale Cittadella e Tondo Gioeni

Ieri il sindaco di Catania Enzo Bianco ha parlato ai cittadini nell'ormai usuale appuntamento della diretta Facebook.  Molte le domande...

Chiudi