METRO CATANIA – Annunciata apertura fermate Benedettini e Aeroporto

Ieri il sindaco di Catania Enzo Bianco ha parlato ai cittadini nell’ormai usuale appuntamento della diretta Facebook.  Molte le domande sottoposte all’attenzione del Sindaco, il quale ha puntualizzato il suo impegno specialmente nel settore dei trasporti pubblici e della messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali. Dichiarazioni importanti sono state fatte in merito all’imminente apertura di nuove fermate metropolitane, decisive per migliorare la rete dei trasporti di Catania.

Durante i cinquanta minuti di diretta Facebook, il sindaco Bianco ha risposto alle tantissime domande dei cittadini. I temi più sentiti sono stati decisamente la mobilità cittadina e la sicurezza delle strade catanesi, argomenti sui quali il sindaco ha dedicato la maggior parte del tempo messo a disposizione. Attenzione, che evidentemente, si deve alla volontà di sottolineare i lavori che il Comune di Catania sta realizzando a tal proposito. E non mancano le dichiarazioni rilasciate dal sindaco circa lo stato della rete metropolitana della città.Nel giro di tre quattro mesi al più tardi nella Primavera 2018 saranno aperte nuove stazioni metro“. La lista delle fermate elencata dal sindaco non è breve, tutt’altro. Il progetto appare ambizioso, non solo nei tempi, ma anche per le conseguenze interessanti che concretizzerebbe l’apertura e la messa in funzione di nuove stazioni della linea metropolitana. Linea che si arricchirebbe di una fermata “collegata direttamente all’ospedale Garibaldi”, a cui si aggiungono ” quella di Monte Po, vicino Misterbianco”. Sulla linea di Piazza Stesicoro sarà inaugurata una fermata a Piazza san Domenico e da lì una fermata a Piazza Dante, vicinissima all’Ex Monastero di Benedettini, affollatissima sede universitaria. Da Piazza Dante la linea proseguirà verso Piazza Palestro, “fino a Librino e poi all’aeroporto“, una delle stazioni della metropolitana tra le più attese dai catanesi. Sulla parte opposta della linea, prevista una fermata all’interno del centro di Misterbianco. Con queste notizie, aumenta moltissimo l’attesa per l’apertura delle fermate citate, che andrebbero a potenziare i trasporti catanesi in modo da porre la città tra le migliori del Sud Italia in termini di efficacia del servizio di trasporto pubblico. Inoltre, come anticipato in un nostro articolo, il sindaco ha puntualizzato anche sulla prossima inaugurazione della navetta che collegherà la stazione Milo alla Cittadella, per facilitare la vita ai tanti studenti universitari che ogni giorno devono raggiungere le sedi universitarie di quell’area della città.

Sempre per quel che riguarda la rete dei trasporti pubblici catanesi, il sindaco ha risposto anche a domande inerenti la situazione degli autobus cittadini gestiti dall’AMT.Sono 100 gli autobusha dichiarato Bianco, che sono stati “già rimessi in funzione”. E aggiunge che: “Nel giro di qualche settimana si spera di arrivare a 120 vetture“. La  priorità viene data ai collegamenti BRT, a quelli da e per i quartieri Librino, San Giovanni Galermo e al collegamento di Trappeto. Il sindaco Bianco si è anche soffermato sui nuovi arrivi che aumenteranno i veicoli della flotta AMT. Infatti, “nei prossimi mesi arriveranno degli autobus dismessi dal comune di Milano, più nuovi della media della vetture presenti a Catania” ma anche “vetture nuove che permetteranno ai portatori di handicap di usufruire del servizio pubblico”. Mentre, ancora caratterizzata dall’attesa è la situazione circa la miglioria dell’aeroporto Fontanarossa, cui future piste per l’atterraggio di aerei intercontinentali, dovrà aspettare l’inaugurazione della stazione ferroviaria presso l’aeroporto.  Ma Bianco assicura “già  progetto presentato e fondi trovati”.

Moltissime attese sono state create da queste ultime dichiarazioni del sindaco. I progetti, specialmente quelli inerenti l’apertura e l’allargamento della linea metropolitana, sono fortemente desiderati dai residenti di Catania, ma anche dei paesi limitrofi. Ma solo con l’arrivo della primavera, i catanesi potranno valutare lo stato dei progetti presentati dal sindaco.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Catania – Dottoressa violentata in guardia medica: arrestato 26enne

Una notizia di cronaca che non si vorrebbe mai apprendere. Nella guardia medica di Trecastagni, in provincia di Catania, una...

Chiudi