Il Festival CineMigrare ritorna per la seconda edizione: è tappa a Taormina

Dopo il riscontro positivo della prima tappa, che si è svolta lo scorso maggio nello splendido scenario dell’ex Monastero dei Benedettini di Catania, il Festival Internazionale di Cinema Senza Frontiere fa tappa per la seconda edizione nella Perla dello Ionio. 

L’immigrazione, una delle tematiche più controverse degli ultimi decenni, sarà il filo conduttore dell’intera manifestazione che vedrà ospiti nazionali e internazionali. Una serie di dibattiti e proiezioni mostreranno al pubblico presente in sala il processo dei flussi migratori, le vite e gli scontri, senza il filtro del luogo comune. 

Il programma si articolerà in due giornate, il 22 e il 23 settembre e avrà come base operativa l’Auditorium dell’IISS Salvatore Pugliatti  di Taormina. 

Nel fitto programma di incontri, saranno presentati cortometraggi di grande spessore, preceduti da dibattiti con i registi, come, tra gli altri: La viaggiatrice (Italia, 15 min) di Davide Vigore (presentato alla 73a Mostra del Cinema di Venezia) e Penalty (Italia, 14 min) di Aldo Iuliano (vincitore del Globo d’Oro 2017). Uno spazio sarà riservato anche alla letteratura, grazie alla collaborazione con l’Associazione “Arte&Cultura a Taormina”, che per il Caffè Letterario di SPAZIO al SUD, presenterà “All’ombra di un fiore di roccia”, di Filippo Brianni (giornalista e autore), 

CineMigrare è una rassegna organizzata da “NO_NAME”, in collaborazione con “HUBITALIA” e si avvale del patrocinio dell’Università di Catania e di FLAI-CGIL Catania. Il direttivo “NO_NAME” ha commentato ai microfoni di LiveUniCT: 

CineMigrare è un progetto che nasce da un forte desiderio di portare avanti il tema dell’immigrazione non solo con il coinvolgimento attivo dei protagonisti di queste tematiche, ma anche attraverso l’arte e la cultura. Il cinema, infatti, in tutte le sue forme, riesce a dare ampio spazio  cercando di dare un volto e una voce alle comunità straniere presenti in Italia e nel Mondo. Dopo la prima edizione di Catania, abbiamo pensato che Taormina fosse il luogo più consono a ospitare questa manifestazione. Una città che è al centro di dibattiti accesi proprio su questo tema. Grazie alla presenza di ospiti nazionali e internazionali, vogliamo allargare il più possibile il raggio d’azione, raccontando tutto ciò che c’è dietro ai flussi migratori e “all’altro”. 

Di seguito il programma completo dell’evento. 

 

Articoli simili


Classe 1989. Dalle sabbie dorate agrigentine e dalla bianca scala dei turchi si è trasferita a Catania per intraprendere i suoi studi e iniziare a dare forma ai suoi sogni. Laureata in Lingue e culture europee, si divide tra lavoro e studio. Appassionata di traduzioni, cinema, musica e libri, è un’inguaribile sognatrice. Spera un giorno di addentrarsi nel mondo dell'editoria.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Bollette a 28 giorni: AgCom pronta a sanzionare operatori telefonici

Il Garante ha avviato procedimenti contro Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb rei di aver ignorato l'ordine di marzo riguardante...

Chiudi