CATANIA – Notte dei musei: i siti ad ingresso gratuito

Ritorna l’attesissimo evento culturale che permette ai catanesi di scoprire l’arte, la cultura e l’architettura della loro città. Il programma della Notte dei Musei del 16 settembre 2017 permetterà di visitare e ammirare una lunga serie di opere e musei. Per alcuni di questi siti l’ingresso sarà libero e gratuito.

Lunga la lista dei siti ad ingresso gratuito visibili durante l’edizione del 16 settembre della Notte dei Musei di Catania. A partire dalle ore 19:00 sarà possibile prendere parte liberamente all’itinerario Le architetture di Stefano Ittar e visitare gratuitamente le strutture storiche come le Terme della Rotonda, la Casa Museo Verga, nonché il Palazzo della Cultura di via Vittorio Emanuele 121 e la Chiesa San Nicolò l’Arena, del plesso dei Benedettini.

Nel dettaglio, le Terme della Rotonda di Piazza della Mecca e la Casa Museo Verga, in via Sant’Anna, saranno entrambi visibili dalle ore 19:00 alle 22:00. Al Palazzo Platamone, ingresso libero all’Ex caffè letterario, in cui si terrà la presentazione del libro Il Futuro dell’Universo di Francesco Brancato e la mostra Salvo Ligama Catania  Infinte Jest. Inoltre, all’interno degli antichi resti di casa Platamone, sarà possibile visitare l’icona votiva di Sant’Agata, realizzata da Salvo Bigama. Mentre il Centro Culturale Polivalente, con ingresso da via Vittorio Emanuele 127, ospiterà la mostra  Viaggio nel Sistema Solare, a cura dellOsservatorio Astrofisico di Catania. Nello stesso luogo e sempre a titolo gratuito, sarà possibile partecipare all’Osservazione del cielo (a cura del Gruppo Astrofili Catanesi). Diverse le installazioni  fisse visibili gratuitamente presso la Torre Saracena, tra queste: l’opera pittorica “Regolo” realizzata da Rosario Genovese, l’opera “Las cucharillas para el caffè Florian” di Sergio Pausig, l’opera pittorica “Agata è per sempre” di Daniela Costa e infine la Candelora dedicata ai Devoti in onore di sant’Agata, realizzata dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania e curata da Angelo Cigolindo.

Presso il Museo Tattile Museo Tattile Multimediale, sito in Via Etnea 602. Quest’ultimo aprirà le sue porte a titolo gratuito per i bambini under 10 e i disabili e i loro accompagnatori. Le visite inizieranno alle ore 19:00 per concludersi  alle 24:00, ma attenzione, la biglietteria chiuderà alle ore 23:00.

Aperte le porte anche della Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, la chiesa che campeggia la Piazza Carlo Alberto, scenario quotidiano della Fera ‘o Luni. La chiesa sarà visitabile gratuitamente dalle ore 19:00 alle ore 01:00. Gradita, ma non obbligatoria, un’offerta. Mentre per chi volesse approfittare delle visite guidate che si svolgeranno al suo interno, potrà farlo versando un contributo di 1,oo euro. Un’altra chiesa storica di Catania che aprirà le sue porte ai visitatori a titolo gratuito è quella di S. Sebastiano, presso Piazza Federico II di Svevia, vicino il Castello Ursino. Anche qui, chi vorrà, potrà contribuire con un’offerta alla chiesa.

Momento culturale interessante sarà quello organizzato a Piazza Università, dove dalle 19:00 alle 24:00 sarà possibile salire sull’Autobook e dedicarsi ad una buona lettura, da scegliere tra quelle trasportate dal mezzo. Inoltre, non appena scesi dall’Autobook, si potrà partecipare all’Open day a cura delle compagnie Fita della Provincia di Catania. L’evento prevede la lettura e l’interpretazione di opere letterarie di generi molto diversi. Si va dagli autori siciliani a quelli italiani contemporanei, dal musical ai monologhi, passando per degli sketch comici, non facendosi mancare neanche qualche momento dedicato all’improvvisazione teatrale e alla musica tradizionale. Inoltre, durante l’evento si esibiranno con la loro musica i fratelli Navarria.

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNICT – Pubblicate graduatorie della Prova 3: Lettere, Lingue e Sc. e Lingue per la Comunicazione

Sono state pubblicate le graduatorie concernenti la Prova 3 dei test validi per i corsi di laurea a numero programmato, attivati dall'Università...

Chiudi