WhatsApp diventa business e punta all’eCommerce

WhatsApp avrà una versione “business” per le aziende e finalizzata ai rapporti commerciali con i clienti. Per verificare e garantire la sicurezza degli utenti, gli account business verranno verificati con le spunte verdi.

Già da tempo molte aziende hanno sfruttato la piattaforma di messaggistica istantanea per rendere più rapidi i canali di comunicazione con i loro clienti. Il progetto, non ancora specificato, prevederebbe di entrare prepotentemente nel business dell’eCommerce. Lo confermano le parole del post ufficiale di WhatsApp:

“Sappiamo che le aziende hanno esigenze diverse. Ad esempio, vogliono avere una presenza ufficiale, un profilo verificato, in modo che un utente possa facilmente distinguere il loro account da quello di un singolo individuo, e necessitano di un modo più semplice di rispondere ai messaggi che ricevono. Stiamo costruendo e testando nuovi strumenti, tramite l’applicazione WhatsApp Business, gratuita e per piccole attività, e tramite una soluzione enterprise per aziende di maggiori dimensioni che operano su larga scala con una base clienti globale, quali compagnie aeree, siti di e-commerce e banche. Queste aziende potranno usare le nostre soluzioni per inviare ai loro clienti notifiche utili, come ad esempio gli orari di un volo, conferme di avvenuta consegna, o altri aggiornamenti”.

L’arrivo di WhatsApp Business arriva in parallelo all’introduzione di WhatsApp Payments delineando un piano molto preciso che fa approdare l’azienda di proprietà di Facebook Inc nel mondo dell’eCommerce. Scopo di Payments è quello di effettuare transazioni finanziarie fra utenti in modalità peer to peer: un autentico servizio di pagamento. Naturale conseguenza sarà l’integrazione in una chat fra azienda e cliente (quindi all’interno di WhatsApp Business). WhatsApp dunque sta per offrire:

  • un canale di comunicazione diretto (e certificato, data l’idea di verificare gli utenti business con le spunte verdi che compariranno acconto al nome dell’account);
  • una piattaforma dove poter completare l’acquisto di beni e servizi con il pagamento.

Se consideriamo che WhatsApp si mantiene al vertice della classifica delle app di messaggistica istantanea, è chiaro come la creazione di profili business per le aziende sia un ottimo modo di raggiungere un gran numero di persone per fini economici, di pubblicità e dunque legati all’eCommerce. Infatti  sarà possibile gestire in modo immediato centinaia di utenti, informare delle offerte in corso, avvisare i clienti dell’arrivo di nuovi articoli e molto altro ancora.

I profili business saranno messi a disposizione delle aziende di media grandezza in maniera del tutto gratuita, mentre è prevista una soluzione enterprise per aziende di maggiori dimensioni, che potranno sfruttare il profilo business per inviare ai clienti notifiche utili, quali: gli orari di un volo, conferme di avvenuta consegna, o altri aggiornamenti.

L’app garantisce che si potrà ancora contare sulla velocità, affidabilità e sulla sicurezza che da sempre caratterizzano l’uso dell’app: con le spunte verdi che distinguono i profili reali dai fake non ci sarà più alcun dubbio sulla pubblicità vera, ben distinta adesso da quella che invece è finalizzata alla truffa e che spesso si è impossessata di profili falsi per ingannare tantissimi utenti. Inoltre, sarà anche data agli utenti la possibilità di bloccare un’azienda in modo definitivo qualora non si volessero più ricevere comunicazioni.

 

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNIVERSITÀ – A Firenze test sbagliato: ammessi tutti i candidati

Un test d'ammissione errato ha provocato l'ammissione di tutti i candidati che lo hanno sostenuto. È successo all'Università di Firenze, dove...

Chiudi