CATANIA – Turismo premia la cucina siciliana: come souvenir cannoli e arancini

L’estate è già terminata, ma i turisti che sono stati a Catania – e in altre parti della Sicilia – hanno scelto di rientrare, oltre checon un bel ricordo, anche con un souvenir che appartiene alla tradizione culinaria.

Il numero di turisti è incrementato, rispetto all’estate precedente, soprattutto nella zona circostante all’Etna, che invita e attrae gli avventurieri e scalatori, con la sua magnificenza e spettacolarità naturale. Così come l’Etna, si visita il capoluogo etneo, Catania, dove i visitatori passeggiano ogni giorno tra storia e tradizioni del centro storico.

Ma non è solo la bellezza del centro che attrae i turisti: la tradizione culinaria è infatti il punto forte del capoluogo etneo. Pertanto, il turismo ha così portato tanta affluenza nei locali di Catania, puntando soprattutto su: tavola calda con gli arancini, la pasticceria con i cannoli, e la gelateria con granite e gelati artigianali. Infatti, non è strano che i visitatori amino prendersi una granita o mangiare un cannolo, seduti al tavolo di un bar in pieno centro. Ma la cosa più curiosa è che proprio i turisti hanno chiesto  dei vassoi da portare con sé per il rientro a casa. Quest’anno il turismo ha premiato Catania ma anche la cucina catanese e siciliana.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
TECNOLOGIA – Samsung e la penna dai mille usi: ecco a cosa servirà la nuova stilo

Samsung avrà presto una penna che consentirà di effettuare una firma digitale, di rispondere al telefono e probabilmente di misurare...

Chiudi