SCUOLA – Ad elementari e medie saranno tutti promossi: lo dice la legge

Ci sono grosse novità all’orizzonte per le scuole elementari e per le medie: con una nuova legge, infatti, da adesso in poi basterà anche un solo professore contrario alla bocciatura e l’alunno dovrà per forza essere promosso.

Si tratta di un importante passo che il Miur ha deciso di effettuare; questo apporterà grandissimi cambiamenti: le scuole dovranno organizzare corsi di recupero estivi per preparare gli alunni più bisognosi alle classi successive. Alle elementari, tra l’altro, si potrà bocciare solo per motivi veramente gravi come ad esempio l’abbandono dell’anno scolastico o un eccessivo numero di assenze. Non si conoscono i reali motivi di questa legge, probabilmente è stata fatta per evitare le eccessive dispersioni scolastiche degli anni precedenti. Il decreto afferma che gli alunni delle scuole primarie dovranno essere promossi anche in casi visibili di problemi legati all’apprendimento; in caso di “promozione agevolata”, bisognerà dunque effettuare appositi corsi di recupero. Nelle scuole medie vale più o meno la stessa regola, ma si potrà bocciare se l’alunno dimostra gravi e reali lacune in una o più materie.

Un’altra grossa novità con cui questo nuovo anno scolastico si apre è la prova Invalsi: alle elementari essa contemplerà anche la conoscenza della lingua inglese al quinto anno, mentre alle medie essa non inciderà sul voto finale dell’esame, contrariamente a quanto affermato prima.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CALCIO CATANIA – Ufficiale il colpo Blondett: è lui il rinforzo in difesa

Sarà Edoardo Blondett la pedina mancante nel reparto difensivo che, dopo le dichiarazioni di Pietro Lo Monaco circa un imminente...

Chiudi