News

Il libero professionista dovrà fornire un preventivo scritto ai clienti

Si tratta della nuova legge per il mercato e la concorrenza, in cui è stato recepito il rilievo segnalato al Parlamento dall’Antitrust – autorità garante per la salvaguardia della concorrenza nel mercato – nel 2014 di rendere fin da subito trasparente i rapporti che intercorreranno tra libero professionista e cliente.  

La legge 124 del 2017 prevede da oggi – 29 agosto – l’obbligo per tutti i professionisti che operano nel mercato, di emettere un preventivo scritto al momento del conferimento dell’incarico ai propri clienti, allegando i titoli e le specializzazioni conseguite. I costi e il tipo di prestazione dovuta, così,  saranno subito fissati nero su bianco e, soprattutto, il compenso del professionista sarà immediatamente noto al cliente.

La legge, in aggiunta, elimina l’obbligo per gli avvocati di appartenere ad una sola associazione professionale, previsto dalla l. 247/2012. Il testo sancisce anche il via libera all’ingresso dei soci di capitale nelle società tra avvocati, rispettando la condizione che almeno i due terzi del capitale sociale e dei diritti di voto competano ad avvocati iscritti all’albo. Il venir meno di tale condizione, costituisce lo scioglimento ex lege della società.

L’incarico potrà essere affidato a soci professionisti, possessori dei requisiti necessari per svolgere la prestazione richiesta dal cliente, i soci potranno ricoprire il ruolo di amministratori, mentre i membri dell’organo di gestione dovranno essere per la maggior parte avvocati.