Bonus giovani: prevista una clausola contro il licenziamento

Sarà previsto un bonus fiscale a quelle aziende che assumeranno giovani con un contratto a tempo indeterminato. Contratto che, però, sarà caratterizzato da una clausola anti-licenziamento. Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ne propone l’inserimento nella prossima legge di Bilancio dello sconto strutturale sui contributi.

Intervenire massicciamente e univocamente per migliorare l’occupazione dei giovani: secondo il team di ministri che sta lavorando alla nuova legge è questo l’obiettivo più importante da tenere in conto. “Dobbiamo assolutamente evitare i comportamenti furbeschi di quanti cercano di utilizzare in qualche modo la norma – dichiara Poletti – magari colpendo il lavoratore che oggi ha un posto di lavoro e deve mantenerlo”. Avere più posti occupati a tempo indeterminato, quindi, e non un continuo ricambio.

La legge prevede 300.000 posti di lavoro in più dedicati ai giovani. Fattibile? Plausibile, secondo il ministro, che sembra fiducioso riguardo la mobilità del mondo del lavoro attuale, dove troviamo ogni anno circa un milione di nuove assunzioni. Credibile, altresì, il costo della nuova proposta di legge: due miliardi di euro. Questo perché si sta tentando di aumentare l’età media dei giovani a cui rivolgere questi bonus: dai 25 previsti dall’Unione Europea, ai 29 proposti dall’Italia. I cambi comportano costi, ed è per ciò che i ministri sono impegnati a trattare.

Trecentomila posti di lavoro senza ricambio, quindi, indirizzati ai giovani fino ai 29 anni. La legge è ancora in forse per via degli standard europei da rispettare, ai quali si cerca di far fronte presentando la situazione lavorativa italiana. Restiamo in attesa di ricevere buone nuove, fidandoci delle parole del ministro che, ancora una volta, ripete che l’occupazione dei giovani è “l’obiettivo più importante per il nostro Paese”.

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Cena multietnica conclude l’estate alla residenza “Centro”

Una cena multietnica, conclude l’estate alla residenza “Centro" dell'Ersu di Catania. La cena preparata dagli studenti ospitati dalla residenza e...

Chiudi