Sciopero docenti confermato: a Milano aderiscono in quasi 400

Lo sciopero dei docenti, previsto per l’ormai imminente sessione autunnale, rischia di minacciare lo svolgimento degli esami in molti atenei italiani. 

Il temuto e atteso sciopero dei docenti, previsto a livello nazionale per la prossima sessione autunnale, si farĂ . A confermarlo è un documento, pubblicato il 29 luglio, in cui il prof. Ferrero del Movimento per la Libera Docenza Universitaria invita i colleghi ad aderire. Per saperne di piĂą leggi Esami sessione autunnale: confermato sciopero docenti.

La protesta, lanciata lo scorso luglio per il mancato rinnovo dei contratti e, di conseguenza, degli stipendi, ha raccolto un enorme successo, riscuotendo l’appoggio di oltre 5.400 docenti su tutto il territorio nazionale. A Milano gli atenei interessati sono quello della Statale, del Politecnico e di Bicocca, i quali hanno raggiunto livelli record, con 382 docenti firmatari della protesta.

Se la maggioranza dei firmatari fa capo al Politecnico, sono piĂą di 180, infatti, i docenti aderenti, non resta indietro la Statale, con 115 aderenti tra ordinari, ricercatori e associati, mentre sono 84 i docenti che hanno deciso di sposare la protesta alla Bicocca.

Lo sciopero, che prevede l’astensione dallo svolgimento degli appelli in programma dal 28 agosto al 31 ottobre, potrebbe comportare per migliaia di studenti lo slittamento degli esami da settembre a ottobre, dato che i docenti aderenti si sono impegnati a disertare soltanto la prima delle date d’appello della sessione autunnale.

Non si hanno ancora comunicazioni per i docenti dell’UniversitĂ  di Catania. Dopo la pubblicazione di una prima lista con i nomi degli aderenti, pare che la stessa non sia stata piĂą aggiornata. Infatti i professori che scelgono di aderire, adesso, non sono piĂą tenuti ad essere inseriti nella lista. 

Leggi anche:

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
SCUOLA – Fedeli: “Portare l’obbligo scolastico a 18 anni”

Durante il Meeting di Rimini, il ministro dell'istruzione Valeria Fedeli ha annunciato di voler prolungare l'obbligo scolastico a 18 anni. ...

Chiudi