Come muoversi a Catania: guida dei mezzi di trasporto della città

Catania è una grande città ed è soprattutto il centro dell’area metropolitana più densamente popolata della Sicilia. Nonostante la grande estensione dell’area metropolitana di Catania, le infrastrutture ed i trasporti che collegano le diverse zone della città tra loro o con le aree extraurbane, di provincia non risultano essere sempre adeguate.

Una volta giunti a Catania, ci sono varie alternative che permettono di spostarsi all’interno della città, a seconda della zona che si desidera raggiungere. Ecco una guida pratica che illustra come spostarsi a Catania e raggiungere i punti nevralgici della città.

  • Dall’aeroporto Fontanarossa è possibile raggiungere la maggior parte delle zone del centro città, prendendo l’autobus AMT “ALIBUS”.  Dall’ aeroporto la prima corsa parte alle ore 04,40, l’ ultima alle ore 24.00 con una frequenza di 25 minuti. Questo è il percorso e le relative fermate: Aeroporto, Bretella collegamento per Via S. Maria Goretti, Via S. Maria Goretti,  Via San Giuseppe la Rena, Asse dei servizi, Faro Biscari, Bretella di accesso al Porto, Varco Sud Porto, Viabilità interna al Porto, Varco Nord Porto, Via Dusmet, Piazza dei Martiri, Via 6 Aprile, Stazione Centrale, Viale Libertà, Corso Italia, Piazza G. Verga, Viale XX Settembre, Piazza Trento, Viale XX Settembre, Via Etnea, Piazza Stesicoro, Corso Sicilia, Corso Martiri della Libertà, Piazza Giovanni XXIII, Via VI Aprile, Piazza dei Martiri, Via V. Emanuele, Piazza S. Placido, Via Porticello, Via Dusmet, Rotatoria Nord, Via Dusmet, Varco Nord Porto, Viabilità interna al Porto, Bretella Sud uscita Porto, Faro Biscari, Asse dei Servizi, Via Fontanarossa, Aeroporto. Il prezzo del biglietto per la linea Alibus è di 4 euro e può essere acquistato: in aeroporto, sul bus in contanti o con pos, con UP MOBILe, nei rivenditoti AMT. 
  • Per spostarsi all’interno della città di Catania è possibile utilizzare gli autobus cittadini della linea Amt, il cui costo del biglietto normale è di € 1.00 ed è valido 90 minuti. I biglietti giornalieri, invece, hanno il costo  di € 2.50 e permettono di spostarsi in tutta l’area urbana, comprese quindi località come Acitrezza o Acicastello. Il biglietto integrato dell’autobus e della metro ha il costo di €1,20 ed ha durata di 120 minuti. La mappa delle fermate e delle linee che collegano la città sono presenti nel sito www.amt.ct.it nella sezione “Servizi”. Inoltre è possibile trovare gli itinerari degli autobus locali anche sull’app Moovit.
  • Per i turisti è consigliabile anche la carta servizi “Catania pass”, istituita di recente, per venire incontro alle esigenze dei viaggiatori. La Catania pass da diritto all’accesso gratuito o agevolato ai musei, all’utilizzo illimitato dei mezzi del trasporto pubblico urbano, comprese la linea veloce Alibus (Aeroporto – Centro) e la linea Metropolitana della Ferrovia Circumetnea, ed a sconti speciali presso negozi, ristoranti ed attività convenzionate. La tessera consente l’accesso agevolato ai seguenti siti: Castello Ursino,Museo Belliniano,Museo Emilio Greco,Museo Diocesano,Terme Achilliane. In presenza di esposizioni temporanee, l’Amministrazione Comunale e l’Arcidiocesi di Catania si riservano, tuttavia,la possibilità di praticare uno sconto sul prezzo del biglietto d’ingresso ai possessori della CTP.La CTP è disponibile in due versioni:Standard, valida per una sola persona; Family, valida per un gruppo familiare composto al massimo da 2 adulti e 2 minori di età inferiore a 13 anni.Ognuna delle due versioni della CTP (standard e family) può essere acquistata in tre tagli di validità:1, 3 e 5 giorni, che corrispondono rispettivamente a 24, 72 e 120 ore di utilizzo.La versione standard prevede un costo di €12,50 per 1 giorno, €16,50 per 2 giorni, €20 per 5 giorni.La versione family invece prevede un costo di €23 per 1 giorno, €30,50 per 2 giorni, €38 per 5 giorni. 
  • È possibile utilizzare anche la metropolitana, tranne di domenica e nei giorni festivi in cui il servizio non è attivo. Il biglietto singolo ha il costo di  € 1,00  e validità di 90 minuti.Il biglietto valido per l’intera giornata ha il costo di €2,00.Le prime corse iniziano alle ore 06.40 (da Stazione CT Nesima) e alle ore 07.00 (da Stazione CT Stesicoro), mentre le ultime partenze alle ore 20.45 (da Stazione CT Nesima) e alle ore 21.10 (da Stazione CT Stesicoro).I treni hanno una frequenza di 10 minuti fino alle ore 15:00; successivamente la stessa frequenza sarà di 15 minuti in entrambi i sensi per l’intero orario di servizio.Il percorso Nesima – Stesicoro ha una percorrenza di 14 minuti e prevede le fermate intermedie nelle stazioni di San Nullo, Milo, Borgo, Giuffrida, Italia, Galatea, Giovanni XXIII.

Tuttavia, valide alternative possono essere l’affitto di un’automobile nei pressi dell’aeroporto con cui potersi liberamente ed autonomamente anche per tragitti più lunghi, altrimenti per chi soggiorna in prossimità del centro storico è consigliabile muoversi a piedi, visto che le distanze dalle principali attrazioni e musei, così come da locali e ristoranti sono abbastanza ridotte, e considerati i ritardi ed il traffico che compromettono talvolta un efficiente servizio degli autobus pubblici.

  • Per raggiungere l’Etna, l’unico mezzo pubblico che consente di raggiungere il vulcano è l’autobus della compagnia AST. Parte da Catania, in piazza Papa Giovanni XXIII (la stessa piazza in cui si trova la stazione ferroviaria di Catania Centrale) e raggiunge il Rifugio Sapienza, a Nicolosi, da cui partono la funivia e le jeep verso la cima.Sul sito della compagnia www.aziendasicilianatrasporti.it si può effettuare una ricerca, per verificare gli orari, che di norma sono:partenza da Catania: ore 8:15 (tutti i giorni esclusi alcuni festivi come Natale e Capodanno);partenza dall’Etna: ore 16:30 (tutti i giorni esclusi alcuni festivi come Natale e Capodanno).Il costo dovrebbe aggirarsi sui €10-12  per il biglietto di andata e ritorno.

Infine, se si vogliono raggiungere mete quali Taormina e dintorni, oppure Siracusa, è possibile prendere il treno con costi di circa €4-5 solo andata, o con autobus della ditta privata Interbus- Etna trasporti con costi che variano a seconda delle tratte dai €5 ai 6,50 circa sola andata. I biglietti sono acquistabili o direttamente all’aeroporto al Piazzale Terminal Arrivi oppure nelle biglietterie interbus in via D’Amico n.187 (Dal Lunedì al Sabato dalle 5.45 alle 20.30 – Domenica e Festivi dalle 7.45 alle 12.00 e dalle 14.45 alle 20.30).Per consultare le tratte, le fermate e i costi consultare il sito dell’azienda.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
FS Italiane lancia campagna: entro il 2020 il 20% dei manager sarà donna

Ferrovie dello Stato Italiane ha lanciato una campagna per incrementare la presenza di donne all’interno della propria azienda. Entro il...

Chiudi