Sempre connessi, anche in vacanza: quattro consigli per “una digital detox”

La tecnologia, tanto utile quanto invadente, non ci lascia un attimo in pace nemmeno durante le vacanze, ma con questi quattro accorgimenti passeremo per una “digital detox” davvero rigenerante.

Oggi la metà del mondo, ovviamente quella ricca e istruita, gode di una connessione internet abbondante, fatta di dati e di wifi, di giga e di fibra ottica. Internet ci segue e ci raggiunge ovunque, siamo praticamente “always on”. Se da un lato siamo tutti fieri delle foto al mare che postiamo sui social, dall’altro lato non ci rendiamo conto di come anche in vacanza siamo inseguiti dai ritmi della città proprio attraverso lo smartphone. Non si stacca mai realmente la spina dalla quotidianità finché non si spegne il telefono, sempre pronto a riportarci alle mail e alle chat. Sicuramente è comodo riuscire a trovare la strada più breve per il ristorante oppure leggere le recensioni della migliore pizzeria della zona, però non sempre si riesce a sopravvivere allo stress da internet, per questo ecco di seguito quattro modi per migliorare l’uso che facciamo del nostro smartphone e per depurarci dalle ansie dell’essere sempre online.

 

STACCARE LE MAIL

Staccare le mail. Impostando l’ “out of office” possiamo spedire un messaggio personalizzato automatico ad ogni mail ricevuta per comunicare al mittente che non siamo disponibili in quel momento, indicando da quale giorno torneremo ad esserlo. Una vera e propria forma di galateo, per far capire a chi ci contatta che non siamo in ufficio e che dunque ci risentiremo al momento opportuno.

 

MODALITÀ NON DISTURBARE

Impostare la modalità “non disturbare” serve a tutelarci dagli scocciatori e si attiva dal menu impostazioni sia per iOS che per Android e si può indicare la fascia oraria in cui essere contattati e da chi, con la funzione “Consenti chiamate da” scegliendo i numeri preferiti che dunque saranno abilitati a contattarci.

 

ARGINARE LA CHAT

Chat e social network sono lo specchio che riflette le nostre azioni, soprattutto quando ci troviamo fuori casa. Se indichiamo sempre dove ci troviamo dobbiamo prestare molta attenzione alle impostazioni della privacy perché può essere molto dannoso, per esempio potrebbe invogliare i ladri a far visita in casa nostra! Facebook prevede la modalità “assente” e  â€œnon disturbare”, il blocco selettivo delle notifiche da impostare tramite “Impostazioni”, “app e notifiche” e poi “notifiche app”. Con alcune app però non c’è modo di eliminare la nostra presenza, se pensiamo al pallino verde di Facebook Messenger capiamo subito che qualcuno ha appena letto il messaggio…dunque non si scappa! WhatsApp ci lascia invece qualche speranza in più perché permette di offuscare la voce “mostra ultimo accesso” e di nascondere le “conferme di lettura”.

 

DIGITAL BALANCE

Esistono delle app create per disattivare lo smartphone a intervalli di tempo stabiliti ed evitarci così di controllarlo ogni minuto. “Offtime” è una di queste app che consente varie opzioni: disattivare temporaneamente le app più invadenti, bloccare il telefono per un intervallo di tempo limitato, ricevere chiamate e sms. Per tornare ad utilizzare normalmente il telefono e farlo uscire dalla modalità offline dovremo toccare lo schermo per ben un minuto di tempo. Altre app simili sono SHhutAPP (Android e Ios) O Flipd.

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
SCUOLA – Diventa docente di ruolo a 69 anni: la storia di un’insegnante di Palermo

Insegnante di Palermo riesce a realizzare il suo sogno: diventa insegnante di ruolo, ma a 69 anni.  Bernarda di Miceli,...

Chiudi