Guidare per più di due ore al giorno ti rende meno intelligente

Ad affermarlo una ricerca dell’Università di Leicester, che mostra come la guida e diverse altre abitudini – tra cui la tv – contribuiscano al declino cognitivo.

Brutte notizie per chi passa molte ore della propria giornata in macchina. Secondo l’ultimo studio della University of Leicester guidare per più di due ore al giorno rende meno intelligenti. La ricerca, sviluppata dal team di Kishan Bakrania, indaga nello specifico sui comportamenti sedentari analizzando gli stili di vita di oltre mezzo milione di britannici di età compresa tra i 37 ei 73 anni ai quali venivano sottoposti quotidianamente test di intelligenza e di memoria. Di questi, più di 90mila – che affermavano di guidare ogni giorno dalle due alle tre ore – hanno mostrato fin da subito una minore capacità cerebrale che nei successivi test diminuiva più rapidamente rispetto a coloro che non guidano o passano comunque poco tempo al volante.

Ma attenzione, il declino cognitivo non è causato solamente dalla guida. Lo stesso discorso vale anche per chi guarda la tv per più di tre ore al giorno: “Il declino cognitivo – si legge nell’indagine scientifica – è misurabile in cinque anni e avviene più rapidamente nelle persone di mezza età e negli anziani. Questo può essere associato a fattori di stile di vita, fra cui anche fumo e una cattiva dieta, o appunto ad abitudini costanti nel tempo come guardare per diverse ore la tv”.

E chi passa intere al giornate al computer? Tranquilli, il fenomeno su descritto non si manifesta analizzando il cervello durante lo stesso numero di ore passate al pc: in questo caso infatti la mente è stimolata ed in alcuni casi può addirittura aumentare le proprie abilità cognitive.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CATANIA – A San Gregorio arriva la RAI: riprese alla grotta “Micio Conti”

La caverna catanese sarà protagonista di una puntata del programma di informazione scientifica "Passi di Scienza" in cui si parlerà...

Chiudi