CALCIO CATANIA – Russotto resta in rossazzurro, fissate le prime amichevoli a porte aperte

Continua in modo incalzante il ritiro pre-stagionale del Calcio Catania, di scena in questi giorni a Torre del Grifo sotto lo sguardo attento di mister Lucarelli e collaboratori. Diverse le doppie sedute, intervallate da un forte caldo e dalla pioggia che ha colpito la città etnea lo scorso weekend.

Esercitazioni aerobiche sull’Etna, lavoro individuale con la palla, esercizi di gruppo e di reparto conditi da qualche partitella finale: è questo il menù preparato ad hoc per i giocatori rossazzurri dallo staff, sotto gli occhi vigili dell’amministratore delegato Pietro Lo Monaco e Christian Argurio, che presidiano quotidianamente il quartier generale di via Magenta.

E mentre fuori dal campo si cerca di portare a compimento le ultime operazioni di mercato, in entrata e uscita, per consegnare quanto prima la squadra (semi)definitiva a Lucarelli, sono state già fissate le prime amichevoli: si partirà giorno 22 luglio proprio con una partita a porte aperte in famiglia a Torre del Grifo, con gli spalti da oltre 1.300 posti destinati a tutti i tifosi rossazzurri, che potranno abbracciare dal vivo per la prima volta la squadra, così come confermato dalla società etnea: “Un abbraccio sincero e forte, fondamentale per sottolineare fin dall’inizio della stagione i valori della compattezza e dell’appartenenza: il Catania accoglierà così i suoi tifosi, a Torre del Grifo. Sabato 22 luglio, alle 17.30, in programma una sfida “in famiglia” a porte aperte. In occasione della partitella, in programma sul Campo 2, l’accesso alla tribuna sarà consentito fino ad esaurimento dei 1392 posti disponibili in considerazione della capienza omologata“.

Successivamente gli avversari prenderanno una fisionomia diversa da quella familiare, con il Troina primo vero confronto diretto (il 29 luglio in trasferta, ore 18.00) e l’Equipe Sicilia che come ogni anno affronterà i rossazzurri (probabilmente a Torre del Grifo, il 2 agosto).

Novità arrivano anche sul fronte calciomercato, con il mancato arrivo di Rachid Arma (passato alla Triestina, ndr) e con Andrea Russotto che, più volte allontanato dal progetto Catania, ha convinto la società per una ulteriore riconferma, così come ampiamente anticipato dalla nostra redazione sin dalle prime battute di questo nuovo anno calcistico e dallo stesso direttore Lo Monaco in data odierna. Con ogni probabilità si cercherà di prolungare il contratto (scadenza giugno 2018) in modo da evitare scomodi strascichi, come il caso recente di Andrea Bergamelli. Il forte attaccante romano dovrà convincere sul campo e fuori dal campo la dirigenza e lo staff tecnico durante i futuri mesi, cercando di evitare le altalenanti prestazioni che l’hanno caratterizzato in questi due anni in rossazzurro. Le motivazioni siamo sicuri non mancheranno, grazie anche alla volontà di poter stare vicino alla sua attuale compagna, catanese doc e dalla quale presto, si vocifera, avrà un figlio

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNIVERSITÀ – Nasce il primo corso di laurea in Videogiochi

È soprannominato "Don Joystick": si tratta di Don Patrizio Coppola, prete rivoluzionario di Solofra, in Irpinia, che ha creato la...

Chiudi