CATANIA – Da oggi Enjoy arriva a Fontanarossa: le nuove tariffe del servizio

Oggi Enjoy arriva a Fontanarossa: il servizio di car sharing mette in collegamento la città con lo scalo aeroportuale.

A partire da oggi, grazie ad un accordo fra SAC ed Eni Fuel Spa, all’aeroporto Fontanarossa di Catania ci sono 10 stalli per il servizio di car sharing con le auto Enjoy. Il servizio potrà essere utilizzato sia per raggiungere l’aeroporto dalla città che viceversa. Il parcheggio sarà aperto tutti i giorni dalle 6.00 alle 24.00, l’entrata e l’uscita verrà gestita dagli operatori Enjoy.

Il prezzo per il servizio da/per l’Aeroporto di Catania è di 4,50 euro, cui si aggiunge il costo del noleggio, identico a quello in città, ossia 0,25 centesimi al minuto. Al termine del noleggio l’auto Enjoy deve essere rilasciata negli stalli dedicati: chi la noleggia in città per recarsi in aeroporto la parcheggerà negli stalli specifici del P2, evidenziati da apposita segnaletica, e non pagherà la sosta in aeroporto; per coloro i quali la noleggeranno in aeroporto (prelevandola, dopo la prenotazione, nel parcheggio P2) per recarsi in città valgono invece le regole dell’area municipale: parcheggio gratuito sulle strisce blu e area di copertura di 30 kmq.

“Catania – commenta Nico Torrisi, amministratore delegato SAC – dopo Milano Linate, nel 2014, e Roma Fiumicino (dal mese scorso), è il terzo aeroporto italiano ad accogliere il servizio, che è un’estensione di quello già operativo nell’area urbana dallo scorso anno su iniziativa del Comune di Catania. Un’ulteriore opportunità per Fontanarossa e la sua caratteristica di “city airport”, a cinque minuti di distanza dal centro città. Ma anche una iniziativa nella direzione della mobilità sostenibile e intermodale da/per lo scalo, che si aggiunge a tutti i servizi di trasporto pubblici (Alibus e taxi) e privati per la città di Catania e le altre province in attesa degli auspicati collegamenti con ferrovia e metropolitana”.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Lascia la ricerca per vendere ricambi d’auto: storico dice addio all’università

Massimo Piermattei, un ricercatore in Storia, ha scritto una lunga lettera per spiegare la sua combattuta decisione di abbandonare la...

Chiudi