“L’Ora Legale”: il film di Ficarra e Picone è commedia dell’anno ai Nastri d’Argento

La giuria di giornalisti cinematografici ha eletto l’ultimo film di Ficarra e Picone “commedia dell’anno” ai Nastri d’Argento 2017.

 

È stato assegnato dal sindacato dei giornalisti cinematografici italiani, e sarà consegnato durante la serata del primo luglio a Taormina, il premio “commedia dell’anno” ai Nastri d’Argento 2017 per il film “L’Ora Legale” di Ficarra e Picone. La cerimonia di consegna dei premi si svolgerà domani al Teatro Antico, a partire dalle 20.30, e sarà eccezionalmente a ingresso libero.

La decisione di assegnare l’ambito riconoscimento alla commedia, di cui sono protagonisti i due giovani comici siciliani, è stata resa nota in conferenza stampa da Antony Barbagallo, assessore al Turismo, Sport e Spettacolo, e dalla presidentessa del Sngci Laura Delli Colli. Merito del film di Ficarra e Picone sarebbe quello di ribadire il ruolo civile della commedia italiana, coniugando una comicità unica all’impegno sociale.

I due attori, impegnati momentaneamente nelle prove delle “Rane” di Aristofane in scena a Siracusa, si dicono felici e grati per un tale riconoscimento, ringraziando altresì tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione del film, con particolare affetto per Leo Gullotta e gli altri interpreti, fondamentali per la produzione e il successo de “L’Ora Legale”.

Quanti non potranno presenziare alla serata di premiazione al Teatro Antico di Taormina, potranno comunque assistere alla cerimonia di assegnazione dei premi, trasmessa in differita da RaiUno il 14 luglio e replicata nel mondo da Rai Italia. Alla manifestazione, presentata da Andrea De Logu, prenderanno parte, tra gli altri, anche Monica Bellucci, che riceverà il premio Nastro d’Argento Europeo per la sua ultima interpretazione in “On the milky road-Sulla via lattea”, e Michele Placido.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Piero Pelù a Catania: in visita alla mostra di Escher

È stato avvistato a Catania il noto cantante Piero Pelù, mentre visitava la mostra di Escher esposta a Palazzo della...

Chiudi