Numero programmato nazionale: diminuiscono posti per Medicina e Architettura

Il Miur ha annunciato ufficialmente il numero dei posti per i corsi di studio più ambiti d’Italia: stiamo parlando di Medicina e Architettura. Quest’anno le disponibilità dei posti per entrambi sono ridotte rispetto all’anno precedente.

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha reso noti i posti per le facoltà a numero programmato nazionale: Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e Scienze della formazione primaria. Mentre rimangono invariati i posti disponibili nelle facoltà di Odontoiatria e Veterinaria, brutte notizie arrivano per i futuri medici ed architetti.

Inalterate le possibilità di successo per chi vuole accedere alla facoltà di Odontoiatra, con 908 posti in totale in tutta Italia, ed in Veterinaria, con 655 posti, esattamente le stesse quote dell’anno scorso. Si riducono le disponibilità di accesso invece per gli aspiranti architetto. Per l’anno accademico 2017/2018, saranno infatti 6.873 i posti messi in palio dagli atenei italiani, mentre ammontavano a 6.991 l’anno precedente. Tuttavia, in questa facoltà le non troppe richieste consentono l’entrata alla maggior parte dei candidati.

I riflettori sono puntati, invece, sui posti disponibili per Medicina, visto che ogni anno tra i migliaia di candidati la possibilità di riuscire ad accedere diventa sempre meno probabile. Il Miur ha annunciato che quest’anno il numero dei posti disponibili sarà pari a 9mila e 100, 124 in meno rispetto al 2016. Lo scorso anno, i posti disponibili furono 9.224 su ben oltre 65mila domande, quest’anno si prevedono cifre simili, con probabilità di successo leggermente più basse

Leggi anche: Test ammissione Medicina 2017: i posti disponibili in tutta Italia.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
LAVORO – Sky offre stage retribuiti: le posizioni aperte

Sky è una grande realtà, presso cui è possibile svolgere tirocini retribuiti aventi come scopo l'assunzione. La selezione è rivolta...

Chiudi