UNICT – Firmato protocollo tra Ateneo, Cus e Federazione italiana Pallacanestro in Carrozzina

Promuovere l’attivitĂ  motoria e sportiva con un occhio di riguardo alla pratica della Pallacanestro in carrozzina: è questo il presupposto su cui si basa il protocollo d’intesa firmato ieri pomeriggio dal rettore dell’UniversitĂ  di Catania Francesco Basile, dal presidente della Federazione italiana Pallacanestro in Carrozzina (Fipic) Fernando Zappile e dal presidente del Cus Catania Luca Di Mauro.

L’ateneo catanese è il primo in Italia a firmare un accordo del genere e prevedere l’impegno a diffondere ulteriormente – tramite il suo Centro per l’integrazione attiva e partecipata (Cinap) – la cultura sportiva e la pratica dell’attivitĂ  motoria fra gli studenti con disabilitĂ  fisica; a sensibilizzare gli stessi a prendere parte alle attivitĂ  sportive proposte (anche attraverso forme di incentivazione e spinte motivazionali che incrementino o favoriscano il raggiungimento di crediti formativi, punteggi o bonus utili ad agevolare il percorso curriculare formativo universitario); ad organizzare e sviluppare, insieme a Fipic e Cus, progetti innovativi finalizzati a rendere accessibile l’attivitĂ  motoria e sportiva, con il coinvolgimento esterno di tecnici e preparatori federali.

L’iniziativa, promossa dal Cinap e dalla Fipic, prende spunto dall’esperienza virtuosa della squadra di pallacanestro in carrozzina “Cus Cus Basket”, nata nel 2013 da un progetto di sport terapia, ideato dalla fisiatra Elide La Scala, per coniugare riabilitazione e agonismo. Nei suoi 4 anni di vita, la squadra ha raggiunto importanti risultati sociali e sportivi, come il quinto posto dell’ultimo campionato nazionale di serie B. Il progetto, sostenuto dal Cinap e realizzato grazie alla collaborazione con l’UnitĂ  spinale dell’ospedale Cannizzaro di Catania, è stato pionieristico in Italia, dato che il Cus catanese, insieme a quello di Padova, è attualmente l’unico in tutto il Paese ad avere una squadra di basket in carrozzina.

“Diffondere la cultura sportiva e favorire una proficua integrazione degli studenti disabili è un importante obiettivo di questa amministrazione – ha affermato il rettore Basile -, come dimostra il fatto che l’UniversitĂ  di Catania è la prima in Italia a sottoscrivere questo protocollo. Vogliamo offrire ai nostri studenti ulteriori occasioni di inclusione e condivisione, valori che appartengono allo sport in generale. In questo senso, è al vaglio dell’Ateneo, che giĂ  riconosce lo status di studente atleta, l’ipotesi di ulteriori incentivi di studio per chiunque decida di fare attivitĂ  sportiva a livello agonistico”. 

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
SCUOLA – Vaccini obbligatori per entrare in classe, la Fedeli risponde: sanzione per i genitori

Il Ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, ha risposto alla proposta avanzata dal Ministro Lorenzin sul divieto di far entrare in classe...

Chiudi