Una scuola inglese sequestra le Playstation ai suoi studenti

I videogiochi e la Playstation sono uno dei passatempi preferiti dai più giovani, fonte di svago e di relax soprattutto per il genere maschile, rappresentano allo stesso tempo una grande distrazione dallo studio. Ed è per questo che una scuola inglese ha deciso di sequestrare la celeberrima console ai suoi studenti.

“La Playstation non si tocca” direbbero i suoi più affezionati giocatori di fronte a qualsiasi forma di ricatto o punizione da parte dei genitori, degli amici, o anche delle fidanzate. Eppure, la King Solomon Accademy di Londra l’ha toccata eccome, anzi l’ha addirittura sequestrata ai suoi studenti.

In occasione della sessione di esami, la scuola inglese ha, infatti, confiscato le console, non solo Playstation ma anche Xbox, dalle abitazioni dei suoi studenti, con il consenso dei genitori, con lo scopo di migliorarne i voti.

Il preside della King Solomon Academy, Max Haimendorf ha spiegato al Sunday Times che “Più di una volta è capitato che i genitori degli studenti siano venuti a scuola a dire che non volevano che i loro figli usassero alcuni strumenti e volevano che tenessimo i loro apparecchi fino a che non si fossero comportati meglio”.

La King Solomon Academy Ã¨ conosciuta per il suo approccio rigido, ma forse è anche in virtù di questo che è risultata essere, negli ultimi anni, una delle scuole con i miglior risultati conseguiti dai suoi studenti nel Regno Unito, nonostante si trovi in una zona povera del paese.

A questo punto coloro che difendono quotidianamente il sacrosanto diritto di giocare una partita al loro videogioco preferito, contro l’obiezione o il richiamo dei genitori che li invitano a spegnere la console e mettersi a studiare, si sentiranno certamente un po’ spaesati. Ma potete stare tranquilli che per il momento la vostra Playstation non ve la tocca nessuno!!

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
VIDEO – Flash mob virali: ecco chi sono gli studenti più divertenti di sempre

Una raccolta dei flash mob più divertenti e coinvolgenti del web girati nelle aule universitarie di tutta Italia.

Chiudi