Cercasi volontari per stare a letto due mesi, la paga è di 16 mila euro

Richiesti 24 candidati per rimanere a letto per due mesi: è lo studio di MEDES, l’Istituto di Medicina e Fisiologia spaziale di Tolosa (Francia) per studiare gli effetti della microgravità durante le missioni spaziali

L’obiettivo è quello di studiare cosa succede al corpo umano dopo un periodo di immobilità di 60 giorni in assenza di gravità simulata e di analizzare gli effetti antiossidanti e anti infiammatori di un integratore alimentare. Lo studio dura in totale 88 giorni: i primi 14 giorni prevedono dei test preliminari, seguono poi 60 giorni di allettamento, e gli ultimi 14 giorni saranno dedicati alla raccolta di dati e al recupero. I volontari dovranno nutrirsi, bere, lavarsi e fare qualsiasi cosa mantenendo sempre una spalla poggiata sul letto.

Il dottor Arnaud Beck, coordinatore dell’esperimento, spiega che “l’idea dello studio è di riprodurre l’assenza di gravità presente nella Stazione Spaziale Internazionale” per poter studiare e comprendere meglio le conseguenze della microgravità sul corpo umano.

I candidati (maschi) dovranno avere le seguenti caratteristiche: un’età compresa tra i 20 e i 45 anni, essere in perfetta salute, non essere fumatori, avere un indice di massa corporea tra 22 e 27, praticare un’attività sportiva regolare e non avere allergie alimentari.

Per alcuni rimanere a letto ed essere pagati per farlo può essere un sogno ma, a guardar bene, l’esperienza potrebbe non rivelarsi così piacevole come sembra. Le ripercussioni sulla salute e sul corpo possono essere serie e più di una: l’apparato osseo si indebolisce gradualmente, l’apparato muscolare tende ad atrofizzarsi, e i liquidi del sistema cardiocircolatorio tendono a distribuirsi diversamente, provocando tachicardia e abbassamenti di pressione. Altri problemi, poi, possono riguardare il sonno il cui ritmo può essere alterato.

Chiunque voglia candidarsi, in ogni caso, può farlo sul sito del MEDES.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
TAORMINA – Nuovi appuntamenti per la mostra dedicata al Futurismo

Dal 29 aprile film, musica e cucina in stile futurista arricchiranno la Primavera taorminese che attende il G7. La cornice...

Chiudi