Una etnea tra i candidati al Premio Strega, il concorso per la prima volta senza De Mauro

Tra i candidati all’ambito “premio Strega” nell’edizione del 2017 c’è anche una siciliana. Con un romanzo che parte dalla fine di un’emigrazione e il ritorno in Sicilia che, al contrario di ogni previsione, diventa terra di successo economico, ma anche scenario di passioni che si arricciano nelle ore notturne.

Oggi ricorre l’ultimatum per le case editrici che hanno intenzione di presentare il proprio candidato al premio Strega. La scelta dell’editore Marsilio è ricaduta sul romanzo di Silvana Grasso, autrice originaria di Giarre, che nel suo passato ha anche ricoperto il ruolo di Assessore ai Beni Culturali nella città di Catania.

Il legame della scrittrice con la Sicilia e il panorama etneo è un elemento cruciale nel romanzo “Solo se c’è la luna” che Mursio ha scelto di presentare all’edizione 2017 del Premio Strega. Il libro, giunto alla sua terza edizione, è anche candidato al Premio Campiello e sarà presentato a Catania venerdì 31 marzo alle ore 17.00 al Palazzo della Cultura. 

Il giorno scelto come data di scadenza per presentare i romanzi concorrenti al Premio Strega 2017, corrisponde al giorno indicato dalla ministra Valeria Fedeli per ricordare la figura di Tullio De Mauro all’interno delle scuole italiane. Il linguista e ministro, che ci ha lasciati all’inizio di questo anno, era stato il presidente della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, promotrice proprio del Premio Strega. La giornata in ricordo di De Mauro prevede una serie di iniziative promosse dalle scuole, le quali saranno raccontate dai microfoni di Radio3.

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Esame in arrivo? Ecco nove trucchi per ricordare quello che leggi

Siete in piena sessione d’esami e, sebbene le lunghe ore di “studio matto e disperatissimo”, non riuscite proprio a ricordare...

Chiudi