Studenti&Fornelli – Polpette home made

Tempo di Sant’Agata, tempo di tradizioni culinarie. Tra i ricordi da studentessa ci sono olivette e minnuzze, torrone e bomboloni, cedro affettato e servito in piattini di plastica agli angoli delle vie principali. Ma la cosa più gustosa per la sottoscritta resta comunque la mitica, unica e sola polpetta di carne di cavallo in via Plebiscito!

Fortunatamente di questa delizia si può godere tutto l’anno in quel di Catania, ma meglio non abusarne. Le polpette, non esattamente leggere, sono cotte davanti ai nostri occhi su braci ardenti e “disinfettate” a colpi di mazzetti di origano intinti nel “salamarigghiu” (salmoriglio, ovvero olio e limone). Una goduria per gli amanti della carne di cavallo, tuttavia non sono facilmente riproducibili a casa.

La ricetta che voglio proporvi oggi è quindi una polpetta alternativa, che se pur diversa, non vi deluderà. La carne è di manzo e le polpette si sciolgono in bocca grazie alla cremosità conferitagli dalle patate bollite e schiacciate. L’esterno è croccante grazie alla frittura con olio d’oliva di prima qualità. Che siano in mezzo ad un fragrante panino o meno saranno “una tira l’altra”!

Ingredienti:

  • Carne macinata di manzo
  • Parmigiano o grana grattugiato
  • Uovo per legare
  • Pangrattato
  • Patate bollite
  • Carote bollite
  • Prezzemolo
  • Sale e pepe q.b
  • Olio d’oliva per friggere

Procedimento:

Impastare in un’ampia ciotola la carne macinata insieme alle patate e alle carote previamente bollite. Aggiungete sale e pepe q.b., il parmigiano, l’uovo per legare, il pangrattato per dar consistenza all’impasto e il prezzemolo tritato finemente per aromatizzare il tutto.

Date forma alle polpette con le mani, schiacciandole al centro per far si che non siano troppo spesse (in cottura potrebbero altrimenti restare crude). Passate ambo i lati delle polpette nel pangrattato e mettetele da parte in un piatto.

Versate abbondante olio d’oliva in una padella larga e lasciatelo riscaldare a fiamma dolce. Friggete le polpette e una volta cotte a puntino disponetele su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Articoli simili

Advertisement

Banner_UniAthena 300x250_gif
script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Leggi articolo precedente:
CATANIA – Quasi 100mila passeggeri in metro per la festa di Sant’Agata: i dati della FCE

Sono stati più di 100mila i passeggeri che hanno varcato la famosa linea gialla della metropolitana di Catania durante le...

Chiudi