CALCIO CATANIA – La società si stringe al dolore per la scomparsa del capo ultrà Ciccio Famoso

Non si è fatta attendere la presenza della società Calcio Catania tra le migliaia di messaggi di cordoglio in ricordo di Ciccio Famoso, storico capo ultrà del tifo organizzato rossazzurro. Una scomparsa, avvenuta in seguito alla lotta contro una grave malattia, che ha lasciato l’amaro in bocca a tantissimi i quali conoscevano, anche per nomea, il “padre di tutti i tifosi“, così come è stato definito dagli stessi supporters etnei.

Dall’attuale capitano Marco Biagianti fino ai giocatori che hanno vestito la maglia della città dell’elefante, come Baiocco e Ricchiuti, dai tantissimi amici sino ad arrivare alla stessa società Calcio Catania che, attraverso questa lettera aperta, ha voluto ricordare ‘Ciccio Falange‘:

Ogni volta che un tifoso del Catania lascia questa terra, manca un po’ di quel sentimento stupendo espresso attraverso la passione sportiva: così è anche oggi, in un giorno molto triste per i nostri colori. Dopo aver lottato con coraggio affrontando una lunga malattia, si è spento Francesco Famoso, semplicemente Ciccio per tutti i catanesi: il Calcio Catania piange la scomparsa di un sostenitore sincero. Ovunque sventolerà la nostra bandiera e laddove i calciatori indosseranno la nostra maglia, Ciccio sarà sempre Famoso come il suo cognome: sarà così in memoria del suo esempio d’amore inesauribile e della sua presenza costante al fianco della squadra, della semplicità della testimonianza e degli slanci, dell’amicizia offerta a generazioni di tifosi. Un amore così grande come il tuo per il Catania, Ciccio, susciterà sempre la voglia di condividere: oggi condividiamo il dolore, da domani condivideremo il tuo ricordo, che ci spingerà a dare al Catania sempre il meglio e il massimo, come hai fatto per tutta la tua vita. Il Catania è con te

I funerali si svolgeranno alle ore 14.00 del 3 febbraio presso la chiesa di San Sebastiano (zona Castello Ursino); successivamente la salma verrà trasportata allo stadio Angelo Massimino, la sua seconda casa, per un ultimo saluto alla città di Catania e ai suoi amati colori.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
AMT CATANIA – Senza biglietto sul bus, aggredisce i controllori

A Catania, nella linea 2-5 dell'AMT, i controllori sono stati aggrediti da un passeggero al quale stavano chiedendo il biglietto....

Chiudi