Italian Book Challenge 2017: parte anche quest’anno il campionato dei lettori

Le librerie indipendenti tornano a fare sentire la propria voce mobilitando i lettori di tutta Italia. Anche quest’anno, precisamente dal 28 gennaio, è stata infatti lanciata l’iniziativa che già l’anno scorso aveva riscosso moltissimo successo con una partecipazione di 8.000 lettori sul territorio nazionale.

Si tratta della seconda edizione dell’ “Italian Book Challenge”, ovvero il campionato dei lettori che vede appunto come protagoniste le librerie indipendenti di tutta Italia. Ecco le principali regole del gioco: ciascun lettore riceve dal proprio libraio di fiducia una scheda nella quale vengono indicate delle categorie di libri che, nel corso dell’anno, devono essere riempite trovando un libro che soddisfi le specifiche richieste dalla categoria stessa (una trama particolare, un determinato numero di pagine…). Oltre a specificare la data d’inizio e quella di fine in cui si è letto il libro, se ne deve anche dare una piccola e soprattutto personale recensione per attestare l’effettiva lettura del libro in questione.

Se l’anno scorso le categorie da soddisfare erano 50, quest’anno le regole diventano ancora più dure e da 50 libri si passa a ben 100 titoli da leggere entro il 2 dicembre 2017: sarà questo infatti il termine ultimo entro il quale i lettori dovranno consegnare le loro schede ai librai per lo spoglio nazionale. Considerando tuttavia che 100 libri in un anno sono tutt’altro che pochi anche per un lettore accanito, verrà data la possibilità ai partecipanti di fermarsi ad una sorta di primo livello, in modo da terminare la propria sfida con un numero ridotto di libri pari a 35: in questo modo, potrà partecipare anche chi dispone di una quantità di tempo limitata per coltivare la passione per la lettura.

Un’altra interessante novità è stata introdotta per quanto riguarda le categorie: se infatti l’anno scorso tutto era stato rivelato all’inizio della sfida, quest’anno verranno inizialmente svelate solo 40 delle 100 categorie del campionato. Per quelle restanti, i lettori dovranno aspettare ogni mese che il loro libraio di fiducia annunci loro 6 categorie per volta. Sicuramente un ottimo e costruttivo passatempo per tutti coloro che hanno la passione per la lettura considerando che i partecipanti, se dovessero classificarsi tra i primi posti, avrebbero la possibilità di vincere titoli in edizioni fuori commercio e potrebbero vedere le loro recensioni esposte in diverse librerie d’Italia. I lettori forti possono dunque considerarsi soddisfatti per questa bellissima iniziativa, così come possono sicuramente esserne orgogliosi i librai indipendenti che, nonostante la crisi economica e la “supremazia” delle grandi librerie di catena, sono riusciti a ritagliarsi uno spazio consistente nel mercato letterario.

Per quanto riguarda la città di Catania, a dare vita alla gara letteraria si presta la libreria “Vicolo Stretto”, la cui proprietaria Maria Carmela Sciacca è una delle promotrici principali dell’iniziativa a livello nazionale. L’altra libreria partecipante in Sicilia, situata anch’essa nel territorio etneo, è la “Libreria Dovilio” di Caltagirone, che l’anno scorso ha visto ben due dei suoi lettori sul podio nazionale.

Dunque lettori, se avete voglia di cimentarvi in una lettura nazionale, magari con la voglia di allargare i vostri orizzonti letterari esplorando generi che mai avreste pensato potessero essere di vostro gradimento, questa è l’iniziativa che fa per voi! Che anche quest’anno possa essere pieno di proficue ed interessanti letture!

 

 

Articoli simili


Nata a Prato il 27 Giugno del 1993, trascorre l'infanzia e l'adolescenza tra scaffali di libri e biblioteche e sviluppando un vivo interesse per la scrittura, specialmente quella giornalistica. Nel 2012, si trasferisce in Sicilia immatricolandosi al CdL di Lingue e Culture Europee, Euroamericane e Orientali presso la Facoltà di Scienze Umanistiche a Catania. L'anno successivo, decide di reimmatricolarsi presso la S.D.S di Lingue e Letterature Straniere a Ragusa al CdL di Mediazione Linguistica e Interculturale, dove attualmente studia lingue orientali.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
SOCIETÀ – “Preferisco andare a lavorare”, aumentano i ragazzi che scelgono corsi di Formazione professionale

Sempre più giovani optano per l'apprendistato formativo. Uno schiaffo alla demotivazione: per avere successo bisogna solo incanalare le proprie energie verso...

Chiudi