ARTE – Dal Colosseo a Picasso, le mostre italiane da visitare nel 2017

Da Milano a Pompei, da Piacenza a Genova sono previste per il 2017 numerose esposizioni di arte contemporanea. Per gli amanti di epoche antiche sarà imperdibile la mostra dedicata al Colosseo. Ecco luoghi e date da Nord a Sud.

Risultati immagini per picasso

La capacità dell’arte di attrarre e coinvolgere è e mai sarà intramontabile. L’Italia possiede un proprio immenso patrimonio culturale, ma non solo, infatti da anni vengono realizzate mostre ed eventi legati ad artisti stranieri di fama internazionale, ospitando opere d’arte in prestito da prestigiose istituzioni museali.

Anche per il 2017 in tutta Italia è prevista l’inaugurazione di diverse rassegne. Eccone alcune di particolare interesse:

  • A Milano, il 9 febbraio sarà inaugurata alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Refettorio delle Stelline la retrospettiva “Connessioni invisibili” dedicata al padre del concettuale Renato Mambor, scomparso due anni fa. Poco dopo, dal 20 febbraio e sino al 18 giugno, a Palazzo Reale, sarà protagonista Keith Haring, artista newyorkese del secondo ‘900, con una mostra che raccoglie opere da tutto il mondo. Sempre nella cornice di Palazzo Reale dall’8 marzo al 2 luglio arriverà una delle mostre più attese dell’anno: “Manet e la Parigi moderna”. Insieme ai capolavori del maestro Manet si potranno osservare i dipinti di Renoir, Degas, Cezanne proveniente direttamente dalla collezione del Museo D’Orsay. Infine, dal 28 settembre al 29 gennaio, l’esposizione “Dentro Caravaggio” proporrà un viaggio nella produzione artistica del tormentato Michelangelo Merisi. Dal 15 marzo al 2 luglio, il Museo delle Culture omaggerà Kandinsky con un’inedita esibizione, mentre al Museo del Novecento e Gallerie d’Italia si darà il via il 12 aprile a “La riscoperta dell’America. Gli Stati Uniti nell’Arte italiana dal Futurismo alla Pop Art”.
  • Brescia sarà la sede di “Da Hayez a Boldini. Anime e volti della pittura italiana dell’Ottocento” dal 21 gennaio all’11 giugno a Palazzo Martinengo.
  • E se invece si preferisce l’arte rinascimentale allora si potrà visitare il Palazzo Sarcinelli di Conegliano (Treviso) dove sarà allestita “Giovanni Bellini e i Belliniani” per celebrare il quinto centenario della morte del pittore veneto.
  • Attesissima la 57esima Biennale di Venezia (dal 13 maggio al 26 novembre) , a cura di Christine Marcel, dall’emblematico titolo “Viva Arte Viva”. Il giorno precedente, sull’Isola di San Giorgio Maggiore, si aprirà la rassegna sui lavori degli ultimi anni di Alighiero Boetti , dal titolo “Alighiero Boetti: Minimo Massimo”.
  • A Genova il 16 marzo toccherà a “Modigliani”, di cui si narrerà l’iter artistico nelle sale di Palazzo Ducale. Così come dal 10 novembre sarà la volta di Pablo Picasso.
  • Dall’11 febbraio sarà presentata “Art Deco” ai Musei di San Domenico di Forlì.
  • L’opera di Mirò sarà al centro di un evento realizzato da aprile negli spazi di Palazzo Albergati a Bologna.
  • Dal 4 marzo, a Piacenza, tra il Duomo e Palazzo Farnese, ci si potrà immergere nell’atmosfera seicentesca del Guercino, di cui si potranno ammirare da vicino gli affreschi della cupola.
  • A partire dal 18 marzo, la Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma) ospiterà “Depero, il mago”, dai dipinti agli oggetti personali dell’esponente del Secondo Futurismo.
  • La Capitale italiana della Cultura 2017, Pistoia, propone dal 16 settembre a Palazzo Fabroni la ricca retrospettiva “Marino Marini. Passioni visive”, in onore del maestro pistoiese   .
  • Nella capitale italiana, Roma, si concentreranno la maggior parte delle esposizioni del 2017. All’Anfiteatro Flavio è destinata l’esposizione “Colosseo. Un’Icona” dal 23 febbraio. Nel Complesso del Vittoriano, dal 4 marzo, sarà avviato l’allestimento dei capolavori di  Giovanni Boldini, il più famoso e apprezzato de “les Italiens” . Ancora al Vittoriano da ottobre ritorneranno Claude Monet e i suoi dipinti. Il 2017 sarà un’occasione di rinnovamento per il Maxxi (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) che presenterà “The Place to Be”, rivisitazione della collezione permanente. Il 21 settembre saranno le scuderie del Quirinale a dare spazio al genio di Picasso. Dal titolo “Pablo Picasso tra Cubismo e Neoclassicismo”, l’esposizione traccerà le linee del complesso legame di Picasso con l’Italia, dalle suggestioni neoclassiche della scultura anticaal Rinascimento romano, sino alla pittura parietale di Pompei.
  • E proprio tra Capodimonte e l’Antiquarium di Pompei si articolerà la mostra “Picasso-Parade. Napoli 1917” dal 10 aprile al 10 luglio.

 

Articoli simili

Advertisement

Banner_UniAthena 300x250_gif
script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Leggi articolo precedente:
5 modi per conservare o incorniciare la tua pergamena di laurea

L'hai sognata, desiderata, sudata e...finalmente raggiunta! La pergamena di laurea, "il pezzo di carta" che, nell'ideologia comune, apre le porte...

Chiudi