LAVORO – Business a portata di click: ecco le figure professionali legate al web marketing

Oggi internet dimostra di essere il mezzo più immediato per entrare nelle case della gente. Il web è lo strumento per antonomasia che, essendo alla portata di tutti, si mostra fruibile per tante persone, dai più piccoli fino agli anziani.

Se associamo il web al marketing ecco che viene subito fuori un binomio eccezionale che si fonda sull’applicazione del marketing al canale web. Il fine è quello di attirare tutti quei visitatori che sono interessati ai prodotti e servizi visibili in rete. Le aziende, dunque, devono fare in modo di essere facilmente reperibili online.

Certo, non è semplice cambiare i propri metodi di rapportarsi con i clienti, soprattutto per chi ha avviato un’azienda già da tempo, ma è necessario tenersi sempre aggiornati. Se però non si fosse in grado di gestire il tutto, oggi si è delineata una nuova figura lavorativa, il digitalizzatore. Ma di cosa si occupa?

Nel dettaglio, il digitalizzatore deve “mettere in rete” l’azienda, cioè di trovare ad essa uno spazio fisico all’interno del web, e lo fa attraverso i server. Le competenze che caratterizzano tale categoria professionale sono da ricercare in: strategie di marketing, competenze web, conoscenza della lingua inglese e delle piattaforme internet principali. Inoltre dietro ad ogni progetto per il web al servizio delle piccole e medie imprese c’è un attento studio sull’analisi del mercato, un’offerta basata sulle esigenze e richieste dei clienti e infine un’accurata attività di SEO (Search Engine Optimization).

SEO è la fase principale della campagna di promozione e strategia di web marketing che si basa sui motori di ricerca, dunque compito degli esperti è quello di migliorare l’efficacia e il posizionamento strategico del sito web dell’azienda.

Vi sono altre sigle che sentiremo nominare spesso parlando con chi si occupa di web marketing:

SEM (Search Engine Marketign): promozione immediata di un sito web tramite campagne di pubblicità online per ottenere il massimo rendimento dall’investimento;

DEM (Direct Email Marketing): creazione di una mailing list per inviare mail direttamente a coloro che sono interessati ai prodotti, per comunicare dunque verso target specifici;

SMM (Social Media marketing): questa figura deve creare nuovi contatti e stabilire conversazioni con i clienti dell’azienda attraverso un blog aziendale e profili personalizzati nei principali social network, quali Facebook, Youtube, Google+, Twitter, Pinterest in modo tale da poter creare sempre e in tempo reale uno scambio virale di contenuti;

Content management: gestione di comunicati, news, annunci di nuovi prodotti e lancio vendite su siti e portali web;

Sviluppo Franchising Online: realizzazione di strategie di web marketing per le aziende che intendono sviluppare progetti di affiliazione franchising

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNIVERSITÀ – I laureati italiani tra i più sottopagati d’Europa

Eurostat conferma che l'Italia si affianca a Grecia, Spagna e Portogallo per il salario garantito ai lavoratori laureati. Nel 2014...

Chiudi