Trucchi da svelare: shampoo delicato Naturaline

 

shampoo naturaline miele e ylang ylangOggi la recensione di un prodotto Naturaline, per cui non sono riuscita a fare una recensione completa della linea,  ma posso invece parlavi dello shampoo  dedicato a chi lava frequentemente i capelli.

Lo shampoo è delicato, utile per chi ama o necessita lavare i capelli quasi tutti i giorni vantando ingredienti leggeri ma allo stesso tempo nutritivi per il cuoio capelluto come il miele e l’ylang ylang. La prima volta che l’ho acquistato era estate, lo scorso luglio, perché volevo sia provare un nuovo shampoo (e una novità come questa mi attraeva particolarmente) sia acquistarne uno che fosse funzionale alla stagione e quindi ai frequenti bagno a mare.

Tra le mie preoccupazioni, vi era la possibilità di trovare uno shampoo, la cui funzione fosse solo quella di lavare delicatamente i capelli, togliere i residui di sebo, sudore o salsedine presenti sui capelli senza però che né la mia cute né i miei capelli ne risentissero. Le cose più semplici sono le migliori e, nel caso di questo shampoo, è stato così. Ho liquidato la mia prima confezione solo nei mesi di luglio-agosto portandolo con me anche durante le mie trasferte. Ma parliamo del prodotto in sé.

Ha una consistenza gellosa, colore giallo chiarissimo, profumo floreale intenso che persiste qualche ora sui capelli, si sente la presenza del miele sia come odore che come texture dello shampoo, ha il 99,5% di ingredienti di origine naturale di cui l’8,9% di origine biologica, è certificato Ecocert, ha una buona concentrazione di succo di aloe e proteine del grano. Fa molta schiuma e inebria quando lo si applica, si sciacqua facilmente e lascia i capelli molto puliti. Avendo un cuoio capelluto tendente ad assorbire tantissimo tutto ciò che applico, questo shampoo non mi ha creato particolari reazioni né irritazioni. L’unico problema che riscontro è che non è purificante cioè noto che, avendo un cuoio capelluto delicato e che soffre di desquamazione, se lo utilizzo più di una volta di seguito mi sento il cuoio capelluto “otturato” come se i bulbi piliferi fossero appunto coperti da un eccesso di cellule che dovrebbero essere invece esfoliate.

La difficoltà che ho riscontrato nell’utilizzo riguarda esclusivamente la confezione stessa perché è fatta di plastica dura mentre la sommità è dotata di un tappo che si schiaccia ma questa è funzionale solo quando la boccetta è ancora piena mentre quando lo shampoo sta per finire iniziano i problemi. Infatti, non è possibile spremere la confezione perché la plastica è così dura da non far fuoriuscire il prodotto. Quindi devo necessariamente svitare il tappo ogni volta. Al di là di questo inghippo, lo shampoo è ottimo, ecobio e costa poco e si trova nei punti vendita Conad.

Per chi avesse voglia o bisogno di uno shampoo delicato ma nutriente, profumato dal leggero sentore di fiori esotici e miele, vi consiglio di provarlo. Inoltre lascia i capelli morbidi e lucidi anche dopo la piega.

Al prossimo articolo!

Articoli simili


Nasce a Modica e studia per tutta l'adolescenza lingue straniere. Arrivata all'università cambia rotta e decide di frequentare un corso in Scienze Educative dell'Infanzia e di Scienze Pedagogiche e Progettazione Educativa in cui si laureerà. Grande appassionata di letture classiche e straniere, che spaziano dai temi romantici tedeschi ai contemporanei manga giapponesi, lascia anche spazio a film fantasy, make up e viaggi. Collabora con Liveunict in veste di proofreader e pubblica ricette veloci per le rubriche Studenti&Fornelli e Trucchi da Svelare.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNICT – Recruiting day al Dipartimento di Matematica e Informatica

Appuntamento con il Recruiting day al dipartimento di Matematica e Informatica. Il 27 gennaio, alla Cittadella universitaria, saranno presenti 5 aziende...

Chiudi