Trucchi da svelare: la mia Skin Care Routine invernale

skin care routine

Ciao a tutte ragazze!

Anche quest’anno rinnovo il mio impegno nell’aggiornamento dell’articolo sulla mia routine riguardo la skin care del viso. Già avevo fatto un articolo l’anno scorso in cui vi consigliavo alcuni prodotti, ma adesso voglio farvi presenti e recensirvi altri prodotti che potreste provare e che possono venire incontro alle vostre esigenze. Iniziamo subito.

Inizio a detergere il viso con ben due detergenti diversi in base al momento della giornata: la mattina uso un detergente più purificante, ma emolliente e idratante il Neutromed Sensitive, mentre la sera uso un detergente più idratante e lenitivo quale il detergente delicato all’Aloe Vera di Alkemilla. Entrambi mi lasciano la pelle idratata e la purificano in modo delicato. Procedo la detersione con il mio Clarisonic dotata della spazzola Sensitive la quale mi deterge a fondo la pelle, senza creare rossori, irritazioni o altro che possa sensibilizzarmi il viso. La pulizia profonda che mi dà il Clarisonic permette di far agire meglio i prodotti che applicherò successivamente. Asciugo il viso senza strofinare e applico un tonico biologico alla lavanda acquistato presso la Fera Bio (che si tiene ogni seconda domenica del mese presso il cortile del Monastero dei Benedettini). In pratica si tratta di un’acqua di lavanda molto simile all’idrolato di Antos, di cui vi ho già parlato. Il tonico alla lavanda mi lenisce attenuando tanto i rossori, rinfresca e purifica la pelle. Come crema viso applico l’Emulsione preventiva di Biofficina Toscana, una vera rivelazione da quest’estate in poi. Questa crema è molto leggera, setosa ma piena di principi attivi che aiutano la pelle a mantenersi giovane e idratata. Seppur sembri una crema “vuota”, cioè una crema che non apporta nessun cambiamento o nutrimento alla pelle, effettivamente riesce a dare alla pelle il giusto sostentamento di idratazione tale da non appesantire. Si asciuga immediatamente, ne basta pochissima, si stende con facilità, profuma leggermente di camomilla e lavanda, lenisce e ha una leggera azione antirughe, per questo si chiama preventiva. Io la utilizzo anche sul contorno occhi.
Sporadicamente, ahimè per mancanza di tempo, faccio qualche maschera purificante e uso la maschera di Yves Rocher alla polvere di Bakajal oppure, ultimamente, ho anche usato l’argilla nera (sì, esiste anche di questo colore) mischiata semplicemente con dell’acqua. Come scrub, ho preferito fare uno scrub casalingo mettendo insieme miele e zucchero.

Questo è tutto ragazze, la mia skin care routine si è ridimensionata di molto ma almeno uso prodotti efficaci. Consiglio anche a voi di utilizzarli visto che la maggior parte  sono ottimi per tutti i tipi di pelle.  Al prossimo articolo!

Articoli simili


Nasce a Modica e studia per tutta l’adolescenza lingue straniere. Arrivata all’università cambia rotta e decide di frequentare un corso in Scienze Educative dell’Infanzia e di Scienze Pedagogiche e Progettazione Educativa in cui si laureerà. Grande appassionata di letture classiche e straniere, che spaziano dai temi romantici tedeschi ai contemporanei manga giapponesi, lascia anche spazio a film fantasy, make up e viaggi. Collabora con Liveunict in veste di proofreader e pubblica ricette veloci per le rubriche Studenti&Fornelli e Trucchi da Svelare.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CINEMA – Avatar 2 : James Cameron svela le date di uscita

Il popolo Na‘vi torna sui grandi schermi con quella che diventerà la Saga di Avatar, un ciclo di tre film...

Chiudi