Trucchi da svelare: i prodotti consigliati per questo periodo

trucchiOggi cercherò di fare un breve articolo (ci provo, lo giuro) su alcuni prodotti che ho usato maggiormente negli ultimi mesi e che ho potuto testare a fondo prima di parlarvene bene. Ecco alcuni prodotti nuovi che potrebbero esservi utili.

Ho amato tantissimo il tonico Antos alla lavanda ad effetto lenitivo, rilassante e leggermente purificante. Mi accorgevo che quando lo usavo avevo meno rossori in viso e la pelle era più luminosa. Il marchio Antos costa poco e si può trovare nei Bioveganshop oppure su Internet.

Mi piace molto il gel filler per sopracciglia di Catrice, un gel fissante colorato e con fibre sintetiche all’interno che aiuta a riempire eventuali buchini. Il gel, seppur applicato come si deve cioè prima contropelo e poi nel verso delle sopracciglia, non riesce effettivamente a dare una forma precisa al sopracciglio ma solo a riempire e rimpolpare quello che è già presente. Per cui si rende necessaria, per chi non ha sopracciglia perfette, una ridisegnatina dell’arcata sopraccigliare.

Mi è piaciuto tanto il bagnoschiuma al Fleur de FiguierLa sua consistenza è quella di una crema che fa molta schiuma sotto la doccia, una vera coccola visto che funge quasi da crema per il corpo. Non lascia la pelle secca ma la ammorbidisce. Nello specifico, questo è indicato per pelli sensibili. Il profumo è qualcosa di unico.

Ottima anche la crema mani alla mandorla e stella alpina di Naturaline, la nuova linea di prodotti per il corpo certificati bio di Conad, che ho consumato in tempo record. Ha un profumo molto gradevole (e dire che a me non piace la mandorla), leggero, fiorato, dolce e amaro allo stesso tempo. La consistenza è quella di una crema corposa ma non dura da spremere, ricca, vellutata, liscia, che idrata a fondo e protegge davvero le mani. La formulazione penetra a fondo nelle mani e le allevia dal dolore dovuto al freddo. Se nei primi secondi le mani sentono la presenza della crema, dopo un minuto e mezzo questa non c’è più lasciando le mani morbide e asciutte.

Ho finito anche un mascara, il The Colossal go extreme intense black di Maybelline adatto per tutti i giorni perché è nero, allunga discretamente le ciglia, le pettina. Ecco, siccome a me piacciono i mascara più intensi, questo mi è sembrato una via di mezzo tra quelli effetto naturale e quelli effetto ciglia finte, infatti lo definisco come mascara per tutti i giorni. Il suo scovolino è classico, a forma ovoidale, con setole larghe che aiutano a pettinare le ciglia ma non a dividerle per bene tra loro. Adatto a chi ha già ciglia ben strutturate.

Uso sempre la stessa cipria, la Colour correction powder di kiko.

Sto sfruttando tantissimo la palette Pupa Vamp n°1 nei colori rosati. Uso tanto il colore di mezzo, un rosa antico luminoso ma non glitterato che illumina lo sguardo senza però dare l’effetto “discoteca” anzi rimane discreto ed elegante. Sono a lunga durata, si stendono bene e si sfumano benissimo.

Altra rivelazione è il piegaciglia di Avon, acquistato da poco più di tre settimane e che mi sta piacendo tanto. A differenza di quelli che avevo prima acquistati, diciamo, in giro per Catania, questo di Avon è più rigido e la gommina è molto dura. Appena provato pensavo non fosse adatto e che avessi preso una “sola” invece si è rivelato migliore degli altri perché non spezza le ciglia, le incurva delicatamente e la piega resiste anche se lascio intercorrere tempo tra la piegatura e l’applicazione del mascara.

Settore labbra, ho usato tanto due rossetti: uno long lasting di kiko n°07 colore rosso ciclamino e il Coral Calling n°01 di Essence (quelli con l’astuccio neri). Il primo usato di sera, dura molto, al pari di una tinta si attacca alle labbra e resiste alle bevande e al cibo (con la dovuta attenzione); il secondo lo uso di giorno ed è confortevole abbastanza da applicarlo anche senza specchietto. Di quest’ultimo mi sono accorta che ne basta poco sennò evidenzia molto le rughette delle labbra.

Bene, per quanto riguarda il makeup ho finito. Vi farò sapere sui prodotti della skincare e altro. Al prossimo articolo!

 

Articoli simili


Nasce a Modica e studia per tutta l'adolescenza lingue straniere. Arrivata all'università cambia rotta e decide di frequentare un corso in Scienze Educative dell'Infanzia e di Scienze Pedagogiche e Progettazione Educativa in cui si laureerà. Grande appassionata di letture classiche e straniere, che spaziano dai temi romantici tedeschi ai contemporanei manga giapponesi, lascia anche spazio a film fantasy, make up e viaggi. Collabora con Liveunict in veste di proofreader e pubblica ricette veloci per le rubriche Studenti&Fornelli e Trucchi da Svelare.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNICT – Convegno “Le verità nascoste: Aldo Moro, Piersanti Mattarella, Pio La Torre”

Si apre l'anno con un incontro che auspica l'avvicinamento ancora più forte tra Università e legalità, fortemente voluto dal rettore...

Chiudi