In quale Università estera studiare? La classifica delle 10 città a misura di studente

IMG_1398

Studiare all’estero è il sogno di tutti gli studenti. Non solo un’opportunità per migliorare una lingua differente da quella madre, ma anche un modo per crescere attraverso un contatto differente con una cultura differente dalla propria. Accanto ai fattori quali: città più economica, movida notturna, città giovane ed esperienze culturali che possono essere compiute non bisogna mai tralasciare quali sono le offerte formative delle Università straniere e la possibilità d’impiego che la città offre dopo la laurea.

L’agenzia specializzata QS Universities Ranking ha stilato, a tal proposito, la classifica delle migliori università per l’anno 2015/2016.

I primi 10 posti sono occupati da importanti città mondiali e al primo posto, nonostante i problemi che la Francia quest’anno ha dovuto combattere, continua a figurare la città Parigi.
Prestigiose università, promozione continua di attività culturali e un metodo didattico innovativo fanno di Parigi l’apice delle università mondiali. Nonostante quest’anno sia stato segnato da fatti tragici la città francese continua a mantenere alto il suo primato universitario.

Al secondo posto Melbourne. La città australiana ogni anno, grazie alle sue coste e al divertimento che propone, ospita numerosissimi studenti. Il secondo posto è meritato anche da un altro fattore: possibilità di trovare un impiego immediato subito dopo aver conseguito la laurea.

Al terzo posto Tokyo. Una qualità della vita invidiabile e numerose occasioni per vivere a pieno la cultura orientale. Solo una piccola nota negativa, la città, spesso, non viene scelta dagli studenti a causa della lingua di non facile apprendimento.

Quarto posto per Sydney. La città australiana, a differenza di Melbourne, non offre grandi sbocchi lavorativi, ma il divertimento durante il periodo di studio è assicurato.

Al quinto posto Londra. La città inglese si trova al di fuori del podio, nonostante abbia il massimo degli indicatori quali “varietà studentesca” e “qualità della vita” a causa delle rette troppo alte e quindi difficili da sostenere per gli studenti.

Sale al sesto posto la città di Singapore. Oltre ad avere le migliori università della Cina vanta anche numerose iniziative culturali che attirano tutti i ragazzi dell’Asia.

Montreal sembra essere il centro più adatto per gli scambi culturali. La città canadese, piazzatasi al settimo posto, grazie ad uno stile di vita medio, alle numerose iniziative culturali e al divertimento è tra le mete più scelte dagli studenti.

Ottavo posto per Hong Kong. La città si trova in basso alla classifica, nonostante gli indici di valutazioni alti per quanto riguarda il livello universitario, per un solo motivo: la difficoltà nel trovare gli alloggi.

Nono posto per la città di Berlino, grazie alle sue attività culturali varie.

Il decimo posto è occupato da Seul. La città nel sud della Korea investe continuamente nelle iniziative culturali e molto forte è la competizione tra le università. Grande elemento positivo è il tasso di occupazione per i neolaureati.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CATANIA – Nuove sanzioni per i locali del centro e controlli sui veicoli

A Catania continuano i controlli della polizia. Di seguito il comunicato della Questura. Nel pomeriggio di ieri, personale del Commissariato...

Chiudi