Flavia, dal Brasile a Catania per studiare Design

falvia-harim
Catania non solo è bella ma è anche attraente per ciò che offre, e così Flavia, la brasiliana tutta simpatia, arriva qui a Catania. Flavia vuole studiare Design e inizia a cercare corsi che possano soddisfare le sue esigenze. Vuoi che clicca, vuoi che naviga e vuoi che consulta più possibilità, Flavia decide che il corso giusto per lei si trova alle pendici dell’Etna, a Catania, il capoluogo etneo. Chiama, scrive e chiama ancora per capire se tutto ciò che sta cercando si trova nel corso di “Interior & Industrial Design” dell’Accademia Euromediterranea e sapete com’è andata? Sì, questo corso è proprio ciò che stava cercando e, armata di un’altra super conquista, la cittadinanza italiana, si fa le valigie e con il suo italiano un po’ maccheronico entra a far parte del mondo Harim.

Dal Brasile all’Italia, perché la scelta di trasferirti per studiare “Interior & Industrial Design” in Accademia Euromediterranea?
 Ho realizzato i miei sogni: la cittadinanza italiana riconosciuta e quello di studiare Design in un Paese ricco di cultura.

Soddisfatta o “rimborsata” della scelta fatta?
Soddisfatta, l’Accademia è stata disponibile con me; le lezione sono interessanti, sempre con qualcosa di nuovo per esercitarmi.

Cosa hai trovato di così interessante nel corso di design che giustificasse un trasferimento così radicale?
Desiderio imparare l’italiano, conoscere l’altra cultura del design e della progettazione, così diversa e lontana dal mio Paese.

Parlami un po’ dei docenti
I docenti sono stati molto disponibili, hanno capito la mia difficoltà con la lingua italiana, cambiando spesso il tema delle esercitazioni e quindi rendendo tutto più interessante.

Segui il corso di Interior & Industrial Design perché da grande vorresti fare… ?
Perché voglio aprire un grande studio in Brasile.

Cosa hai già imparato e cosa ti aspetti di apprendere da questo corso triennale?

Grazie a questo corso, ho conosciuto un grande scrittore, Bruno Munari, che non conoscevo. In più, ho l’opportunità di andare al Salone Internazionale del Mobile di Milano, grande desiderio per me. Aspetto di avere più tecnica e conoscenza per strutturare meglio il mio studio.

Giulia Fichera

harim

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
L’Unione Ex Allievi Don Bosco offre borse di studio per studenti universitari

Uno dei santi cattolici più conosciuti e rispettati è San Giovanni Bosco, famoso per le sue opere sociali e per...

Chiudi