Attualità Cinema e Teatro Libri - Liber Amanti News Società

Al cinema “Il ragazzo invisibile”, il primo supereroe italiano

il-ragazzo-invisibile-0Presto disponibile su  tutti gli schermi “Il ragazzo invisibile”, il film con il primo supereroe italiano. Ecco la trama, gli attori e il trailer.

Il ragazzo invisibile, in sala dal 18 dicembre, è il nuovo film di Gabriele Salvatores. Il regista per la prima volta si è cimentato in un genere insolito per i film italiani, il fantastico. L’idea è nata dall’invito dei figli di Nicola Giuliano (produttore anche de La grande bellezza) di realizzare un film per loro. Sul grande schermo per la prima volta Ludovico Girardello, nel ruolo del timido Michele, e Noa Zatta, che interpreta la dolce Stella, compagna di classe di Michele. Insieme ai due protagonisti emergenti Valeria Golino (Giovanna, commissario di polizia e madre di Michele), Fabrizio Bentivoglio (Basili, psicologo che affianca la polizia), Christo Jivkov (Andreij, figura del passato che Michele incrocerà), Ksenia Rappoport (Yelena, altra figura del passato che segnerà una svolta nella vita di Michele).

Michele è un tredicenne che vive a Trieste e sembra essere il prototipo del ragazzo sfigato, mediocre nello studio e nello sport e invisibile agli occhi della ragazza di cui si è innamorato, ma in realtà è il primo supereroe italiano. Attraverso parole ed immagini semplici sono state raccontate le emozioni del protagonista, dei suoi amici e della sua famiglia, perché solo il sentimento rende vivi attraverso la fiducia, la scoperta e la magia.

Ognuno ha un potere dentro di sé, per trovarlo ci vuole fiducia in se stessi e anche un po’ di fortuna!”, forse sono queste le parole che permettono a Michele di vincere le offese dei compagni di classe, di conquistare la ragazza ed essere considerato da tutti. Il suo superpotere è inaspettato e gli cambierà la vita. Coraggio, avventura, pericolo e sacrificio sono gli elementi che spingono il supereroe italiano ad affrontare delle sfide ardue, fino a quel momento impossibili, pensando sempre al bene degli altri, perché “un supereroe senza amici non sarà mai super”.

Il ragazzo invisibile oltre ad essere il primo supereroe italiano è un progetto vasto, infatti dalla pellicola sono nate una graphic novel e un libro. La prima edita da Panini che vanta le copertine di Sara Pichelli (già nota per la realizzazione di Spider-Man, X-Men ed Eterni),  i disegni di Giuseppe Camuncoli e i testi di Diego Cajelli. Il libro uscito per Salani dà spazio anche ai personaggi che non hanno un ruolo primario nel film.

Il regista in un’intervista si è dichiarato soddisfatto non solo del risultato ottenuto, ma anche di aver corso il rischio di affrontare un’avventura nuova per i film italiani. La scommessa non è stata solo il budget elevato, che è sempre minimo rispetto ai film stranieri, ma soprattutto provare a raccontare la magia usando il quotidiano. E “quotidiani” sono anche i suoi attori, giovani ragazzi che portano dentro le caratteristiche dei personaggi che interpretano, che hanno portato in scena non un doppio io, ma un’immagine di se stessi non nota a tutti.

Per scoprire le avventure del supereroe tredicenne, Michele, basta andare al cinema o acquistare i libri, sperando per gli appassionati del genere che questa nuova produzione diventi presto una saga.

Ecco il trailer del film.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=fYZSjApokDk]